Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina 1986, Foti pensa allo stadio e cambia idea: “Forse torno”

Reggina 1986, Foti pensa allo stadio e cambia idea: “Forse torno”

La partrnership con la Juventus (leggi qui) e quella in via di definizione con la Figc, relativamente al Centro Sportivo S.Agata, hanno dato nuovo vigore a Lillo Foti.

La sua Reggina Calcio 1986 non si è iscritta alla Lega Pro, ma è ancora viva come società.  Ha organizzato un proprio settore giovanile e partecipa ai campionati regionali e attraverso dei concordati spera di riuscire a coprire la sua massa debitoria.

Non è chiara la posizione del titolo sportivo della vecchia società amaranto che, non avendo disputato neanche il campionato di Terza Categoria, potrebbe aver visto decaduti tutti i suoi titoli sportivi e non essere meritevole di alcun tipo di trattamento di favore in caso di desiderio di reiscrizione ad un campionato professionistico o dilettantistico.

Ma ciò che colpisce sono le parole del presidente Foti, rilasciate oggi al Corriere dello Sport.   Il patron pare mettersi alle spalle l’intenzione palesata a più riprese di chiudere col calcio dei grandi e apre una porta al futuro.

“Il futuro della società avrà un punto cardine nella realizzazione del nuovo stadio a Catona” fa sapere e  domanda precisa risponde: “Ritorno all’attività agonistica? Vedremo…”.

E assicura: “La Reggina è viva e tornerà a splendere in una città che amo profondamente”

Certo è che non esalta i tifosi l’idea che nella prossima stagione Reggio Calabria possa avere due squadre, magari entrambe col nome Reggina.