Home / Sport Strillit / ALTRO CALCIO / Reggina, squadra esperta? Non secondo le statistiche E’ il Roccella dei giovani

Reggina, squadra esperta? Non secondo le statistiche E’ il Roccella dei giovani

La Serie D, da anni, si pone l’obiettivo di diventare il miglior vivaio del calcio italiano. La regola dei quattro under mette in crisi gli allenatori, costretti a far calcoli con l’età dei propri calciatori, e viene maledetta dai calciatori che sostengono che chi merita va in campo indipendentemente da quanto dica la carta d’identità.

La Lega Nazionale Dilettanti, tuttavia, non si limita a mettere i paletti, ma investe anche con chiari incentivi.

50.000 euro a girone, infatti, sono destinati per il premio “Giovani D valore”.

25.000 euro per la prima classificata in quanto a giovani schierati, 15.000 euro alla seconda e 10.000 euro alla terza. Le cifre sono irrisorie, ma per qualche squadra fanno la differenza,

La classifica viene stilata in base a diversi parametri che riguardano i giovani e la loro valorizzazione.  Tra i fattori che vengono presi in considerazione c’è senza dubbio l’età del giocatore: più è giovane più è il coefficiente attribuito e se, per caso, questo è cresciuto nel settore giovanile della  stessa squadra il punteggio raddoppia.

In tal senso la Reggina (Asd  Reggio Calabria, fino a giugno) risulta sfavorita dato che non può vantare calciatori cresciuti nel proprio vivaio, essendo una realtà amministrativamente neonata.

Ma il sodalizio guidato da Mimmo Praticò, a fine stagione, avrà riconosciuto un bonus del 10% sul punteggio per la completezza del suo settore giovanile, data la partecipazione dei suoi giovani a tutti i campionati: dalla Juniores ai Pulcini, non una condizione necessaria per l’iscrizione al campionato.

Le gare che vengono prese in considerazione vanno dalla prima alla trentaduesima di campionato, in modo da evitare speculazioni in caso di obiettivi evaporati per le varie società.

Ad oggi a guidare la graduatoria (aggiornta alla giornata precedente a quella appena conclusa). è una formazione calabrese: la Vigor Lamezia con 1363 punti, seguita da una corregionale: il Roccella con 292 punti.

Un distacco abissale, ma che rischia di servire a poco ai biancoverdi dato che vengono escluse dalla competizioni le squadre retrocesse in Eccellenza e la Vigor è ultima staccatissima, avendo giocato quasi tutte le partite con la juniores.

Al terzo posto la Sarnese con 282 punti, la quarto la Leonfortese con 235 punti e al quinto la Reggina con 192 punti.

Il budget annuale della formazione amaranto non vedrebbe alterati gli equilibri con quei venticinquemila euro, ma il dato che vede la squadra al quinto posto tra le formazioni più giovani.

Al sesto posto la Palmese (186), mentre tra le squadre più esperte figurano la Vibonese (solo cinque squadre dietro) e il Rende (penultimo) in graduatoria.