Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina – Il Granillo senza acqua calda e senza corrente, ma è un problema burocratico

Reggina – Il Granillo senza acqua calda e senza corrente, ma è un problema burocratico

La nuova Reggina non è sicuramente fortunata.  Come se non bastassero le problematiche relative alle strutture e alla necessità di allinearsi al di fuori del terreno di gioco del Granillo per non rovinare l’erba, si è aggiunta una nuova grana.

Ai più non sarà sfuggita la multa ricevuta, in occasione della gara contro il Marsala, per la mancanza di acqua calda negli spogliatoi.

Il problema nasce da un intoppo di natura burocratica.   La società, infatti, ha richiesto nei mesi scorsi un cambio di intestazione del contratto di energia elettrica, assumendosene quindi l’onere e subentrando ai precedenti sottoscrittori.

Non è un caso che, contro i siciliani, nella zona della Tribuna Ovest nessun servizio funzionante a corrente fosse operativo, come ad esempio la luce elettrica nella sala stampa.

Non sono mancate le speculazioni sulla situazione, ma la realtà dei fatti oggi racconta che, improvvisamente, l’operatore che fornisce il servizio ha interrotto la fornitura da più di una settimana, definendo questa una sorta di fisiologica interruzione necessaria per la voltura burocratica.

In soldoni la squadra continua da allenarsi e a doversi confrontare con il problema della doccia fredda e della mancanza di corrente elettrica.

I solleciti operati dell’Asd Reggio Calabria fino ad ora non hanno avuto riscontro, ma si spera che la situazione possa essere risolta prima della gara contro la Vibonese, evitando ulteriori multe e disagi per i giocatori.