Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, Cozza: “Il tempo degli errori è finito. Ventrella?Penso di confermarlo”

Reggina, Cozza: “Il tempo degli errori è finito. Ventrella?Penso di confermarlo”

Momento nerissimo per la Reggina di Cozza. Rocambolesca e maturata nei minuti finali l’ennesima sconfitta, subita ieri sul campo del Siracusa. Il tecnico amaranto è intervenuto nel corso della trasmissione ‘Fuorigioco’ su Rtv, queste le sue parole.

CLASSIFICA DA PAURA – “Non è bello vedersi in fondo, dobbiamo assolutamente recuperare terreno. Già dalla prossima gara bisogna fare punti, sono sicuro inoltre che alla fine del girone di andata avremo una classifica diversa. Sei sconfitte in nove partite sono tante, la Reggina è partita in ritardo ma con obiettivi diversi. Stiamo cercando di costruire qualcosa, il tempo degli errori è finito”.

PECCATI DI GIOVENTU‘: “E’ facile adesso parlare dell’errore di Ventrella, sono sbagli dettati dalla gioventù. Se lo confermerò in porta? E’ presto per fare una valutazione di questo tipo, io però resto convinto che dagli errori si migliora, questo vale per lui e altri. Alla prima occasione subiamo gol, l’unica squadra a metterci seriamente in difficoltà è stata il Marsala”.

SQUADRA NUOVA: “Adesso ho un’idea generale del gruppo, so su chi posso puntare per il resto della stagione. L’organico è buono, ma purtroppo si verifica sempre l’errore del singolo, forse complice la poca conoscenza che i giocatori hanno tra di loro”.

SENZA STRUTTURE: “Non voglio alibi o scuse. La realtà dei fatti è che non abbiamo un campo dove allenarci, ma non voglio soffermarmi su questo argomento”.

MANCA LA TORRE: “Siamo senza un vero centravanti, purtroppo in quel reparto c’è stato l’infortunio di Tiboni. Quando una squadra è in difficoltà, spesso si appoggia sul giocatore di peso, noi non possiamo sfruttare questo tipo di giocata. Dopo la gara con la Vibonese dovrebbe tornare a disposizione. Il rientro di Tiboni mi permetterà di giocare nuovamente con tre punte, passerò al 3-4-3 o 3-4-2-1”.

ZAMPA RITROVATO: “Per la troppa foga era portato a svariare troppo, deve capire che deve puntare maggiormente la porta. Ieri sul campo del Siracusa si è sbloccato, sono sicuro che darà un contributo importante da qui al termine del campionato”.