Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Calcio – Reggina, da oggi conta solo vincere. Possibili novità in formazione

Calcio – Reggina, da oggi conta solo vincere. Possibili novità in formazione

di Michele Favano – E’ successo tutto in due giorni, protagoniste sempre Rende e Reggina. La gara giocata sul campo, ha visto prevalere una compagine, quella biancorossa, in serie difficoltà ma tenace e combattiva. La sconfitta, in casa amaranto invece, ha portato alle conseguenziali contestazioni da parte dei tifosi, pronte le scuse da parte del massimo dirigente Praticò. Una ferita aperta, ma anche una pratica che sembrava già archiviata visti gli impegni di campionato ravvicinati. Invece, una coda inaspettata ha riacceso il derby di Calabria, con il reclamo della società reggina, riguardo la posizione ritenuta irregolare di un calciatore rendese. Una mattinata frenetica quella di ieri, la rincorsa alla notizia, il susseguirsi di comunicati, adesso l’atteso del verdetto dopo la presentazione ufficiale del ricorso. Oggi si torna in campo. Quanto abbia potuto incidere sulle due squadre questa vicenda, lo scorpriremo a breve. In casa reggina si spera che la possibilità di avere in classifica altri tre punti rispetto agli attuali, possa dare quella serenità che oggi al gruppo manca in maniera evidente. Un gruppo che non riesce a capacitarsi delle difficoltà che si stanno incontrando durante il percorso. La società ed il tecnico, lavorano intensamente e senza risparmiarsi alla ricerca di soluzioni, la tranquillità rientra certamente tra le cause di questo avvio stentato. Insieme, ovviamente a situazioni di natura tecnico-tattica che vanno risolte nell’immediato, perchè il tempo a disposizione sta per scadere, nel senso che se l’obiettivo rimane quello di una disputa di un campionato di vertice, c’è il serio rischio di staccarsi troppo dal gruppo di testa. Marsala è banco di prova importantissimo per iniziare un nuovo percorso. La formazione presenterà sicuramente delle novità, perchè insieme alla necessità di far rifiatare qualcuno per gli impegni ravvicinati, il tecnico ha lavorato su alternative che spera possano incidere sul rendimento e quindi il risultato finale. Sapendo benissimo che, in questo momento, conta poco l’estetica e serve di più l’efficacia.