Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Notte bianca – Perrotta: “Scoperto da Martino, dispiaciuto per la Reggina. Vogliamo un calcio pulito”

Notte bianca – Perrotta: “Scoperto da Martino, dispiaciuto per la Reggina. Vogliamo un calcio pulito”

Una carriera brillante e lunghissima. 77 presenze con la maglia della Reggina una rete, poi l’esplosione nel palcoscenico più importante del calcio italiano, la massima serie. Una breve parentesi alla Juventus, gli anni d’oro alla Roma con 246 presenze e36 reti. Simone Perrotta ha anche vinto il campionato Europeo con la maglia della Nazionale Under 21 ed il campionato del mondo nel 2006 con quella maggiore. Oggi è all’interno del Consiglio Federale per la componente atleti.

“Il messaggio che vogliamo trasmettere questa sera in occasione della notte bianca dello sport è molto forte. Noi vogliamo diffondere un calcio pulito e onesto. Lo sport deve essere legalità, è questa la mentalità che dobbiamo inculcare ai giovani. Ho incontrato tanti vecchi amici e chi nel mondo del calcio mi ha dato la possibilità di fare la carriera che ho fatto. Parlo di Gabriele Martino, è stato lui a scoprirmi ed a credere in me, ovviamente anche il presidente Foti va ringraziato per questo. Ho un legame particolare con questa terra, sono arrivato che ero un bambino, sono andato via da adolescente per spiccare il volo verso il grande calcio. Sono molto dispiaciuto per come è andata a finire la storia della Reggina Calcio, sono contento ne sia nata una nuova. Ci sono personaggi che conosco bene, hanno le credenziali per riportare in alto la Reggina, non vedere la squadra nel professionismo per me è un grande dispiacere”.