Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / La Reggina non c’è. Dopo Roccella, al Granillo fa festa la Leonfortese (0-1)

La Reggina non c’è. Dopo Roccella, al Granillo fa festa la Leonfortese (0-1)

di Pasquale De Marte –  La Reggina, dopo la brutta figura di Roccella, mirava a riscattarsi contro la Leonfortese. Un proposito che non ha avuto alcun riscontro nel match giocato al Granillo, vinto dalla formazione siciliana senza rubare nulla.

Al Granillo matura un’altra bocciatura senza appello. Vuota di idee, incapace di giocate risolutive e, a volte, protagonsita di errori grossolani la squadra amaranto dimostra di non avere, al momento, il pedigree della squadra di vertice.

Arriverà la condizione migliore, ma le partite passano e rimontare rischia di diventare ogni giorno più difficile.

Cozza sceglie di fare turn over rispetto a Roccella. Restano fuori  Maesano, De Bode, Lavrendi, D’Ambrosio e Tiboni,  giocano Carrozza, D’Angelo, Roselli, Condomitti e Bramucci

La gara non nasce sotto una buona stella.  La grandine costringe le squadre a ritardare le operazioni di riscaldamento prepartita e, nelle prime fasi di gioco, un problema del guardalinee fa si che il match si fermi per qualche giro di lancette.

In campo regna sovrano l’equilibrio. La sfida non si accende.  I padroni di casa dovrebbero fare la partita, ma sono prevedibili e non hanno il ritmo per impensierire una Leonfortese attenta e pronta a colpire in contropiede.

I difensori hanno vita facile sul tridente amaranto.  Arena, Zampaglione e Bramucci garantiscono velocità, ma poco peso in area di rigore e molto spesso vengono innescati quando sono troppo lontani dalla porta.

L’unica occasione viene confezionata da Zampaglione che, da sinistra, converge verso il centro e serve il taglio di Arena. All’altezza del primo palo l’ex attaccante dell’Akragas non trova la porta.

Le emozioni non ci sono, ma gli animi si scaldano quando l’arbitro viene accusato di un’errata gestione dei cartellini.  Cozza si arrabbia per un mancato giallo in occasione di un fallo su Carrozza e viene espulso dal direttore di gara.

In avvio di ripresa gli amaranto si presentano in campo con un doppio cambio: fuori Condomitti e Zampaglione, dentro Lavrendi e Tiboni.   La fisicità del centravanti scuola Atalanta sembra portare benefici alla fase offensiva amaranto che, nella prima parte della seconda frazione, porta una discreta pressione nell’area avversaria.

Dura poco, però, perchè serve il miglior Ventrella per salvare la Reggina dalla capitolazione alla prima vera sortita offensiva ospite.  Mautone, in uscita, perde palla sulla propria trequarti, Protopapa si lancia in contropiede e conclude con un diagonale neutralizzato dall’ex portiere della Priamvera del Bari.

Il miracolo, però, lo fa il portiere siciliano Costanzo al 23′ della ripresa. Punizione dalla trequarti di Arena, svetta lo stesso Mautone in proiezione offensiva e l’estremo difensore vola a deviare una palla molto angolata.  Nell’occasione è vistoso un fallo su Tiboni, ma l’arbitro Degli Esposti non assegna il rigore.

Al 36′ passa la Leonfortese:  bella torre di Cortese per Lentini che supera tutti in velocità e trafigge un Ventrella poco reattivo.

E’ il gol che vale tre punti e una settimana di riflessione per la Reggina.  Tre punti in quattro partite sono un bottino magro e ricercarne i motivi nella sola condizione fisica, nella mancanza della giusta mentalità e dei giusti automatismi sarebbe riduttivo.

 

REGGINA-LEONFORTESE 0-1 , IL TABELLINO

REGGINA (4-3-3): Ventrella; Dentice, Mautone, D’Angelo, Dentice; Condomitti (1′ st Lavrendi), Riva, Roselli; Arena, Zampaglione (1′ st Tiboni).  A disposizione: Comandè, De Bode, Meduri, Corso, Maesano, Pescatore, D’Ambrosio.  All. Cozza

LEONFORTESE (3-4-2-1): Costanzo; Pettinato, Raimondi, Adamo; Viscido, Calabrese, Speciale, Catanese; Mittica (25′ st Lentini), Cortese (40′ st) Lo Coco); Messina (8′ st st Protopata). A disposizione:  Valenti, Prestigiacomo, Liuzzo, Tarantino, Russo, Bonanno. All. Mirto.

Arbitro:  Degli Espositi di Bologna

Ammoniti: D’Angelo, Carrozza, Cortese, Adamo

Marcatori: 36′ st Lentini

Espulsi: Cozza(allenatore Reggina)

Vedi anche:

Reggina, Cozza: “Arbitri ridicoli, ma non abbiamo scuse. Chi non corre…”

Serie D girone I, risultati e classifica: gruppo in vetta, Reggina in coda

Reggina, Praticò: “Non trovo le parole, la squadra ha giocato malissimo”

Leonfortese, Lentini: “Non pensavamo di vincere, Granillo emozionante”

 Arena: “Non abbiamo alibi. Serve cattiveria e personalità”