Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, Cozza: “A Roccella dispiacere soprattutto per i nostri tifosi. Ancora lontani dal top”

Reggina, Cozza: “A Roccella dispiacere soprattutto per i nostri tifosi. Ancora lontani dal top”

“Se non li faccio giocare, non prendono condizione.  Tanta gente è arrivata da poco e abbiamo in preventivo che possano capitare partite come quelle di Roccella.  Siamo in ritardo di preparazione e per vedere una Reggina forte serviranno altre due o tre partite”.

Lo ha detto il tecnico Ciccio Cozza, ai microfoni di Radio Antenna Febea, commentando il mancato turn over visto a Roccella.

“A Roccella – ha detto Cozza – abbiamo avuto una fase iniziale dove  sembravamo di un altro pianeta, poi abbiamo iniziato a fare errori assurdi. Tutto è nato da un calcio d’angolo regalato e in poco tempo abbiamo preso tre gol.  Nella ripresa potevamo riaprirla: a parte il gol Bramucci ha avuto un’altra occasione, poi abbiamo messo una serie di cross pericolosi dove gli attaccanti devono metterla dentro.   Chi gioca contro di noi dà più del massimo e per batterli dobbiamo fare del nostro meglio. Il primo ad essere deluso sono io perchè non abbiamo ripagato tutta quella gente che ci ha seguito in trasferta”.

“Questa è una squadra – ha affermato con con convinzione –  costruita per vincere. Siamo forti, ma ci mancano i meccanismi giusti per puntare ai primi posti. Bisogna lavorare, perchè già da domenica abbiamo l’obbligo di fare risultato”.

E poi Cozza parla dei singoli: “Bramucci è un calciatore importante. E’ un titolare, ci darà un grosso contributo.  Il ritorno di Roselli può darci una mano, ma attualmente ha la febbre a 39”.