Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina – Da dove iniziamo a disquisire?

Reggina – Da dove iniziamo a disquisire?

di Mario Calipari – Da dove iniziamo a disquisire? Da coloro che ci hanno ridotto in questa situazione e continuano a creare i presupposti per distruggerci ulteriormente? Da chi dovrebbe esercitare potere di controllo e tergiversa ? Dall’impossibilità di poter allenare la squadra in città e da un certo immobilismo per cui non si riesce a capire chi va colpevolizzato o sostenuto? Da una squadra che inevitabilmente si presenta alla prima partita di campionato in fase di costruzione senza una regolare preparazione e con ancora “ lavori in corso” ? Da un arbitro di un’incapacità tale da rasentare la malafede? Da difficoltà ambientali che indubbiamente andremo a trovare nel corso di questo campionato? Chi vivrà vedrà. Se non ci sarà unità d’intenti non si andrà da nessuna parte. Se chi di dovere non si responsabilizzerà le difficoltà si complicheranno. Va chiarito immediatamente e pubblicamente il destino del Sant’Agata e la nuova società deve trovare l’habitat per poter crescere in serenità. Ciò non vuol dire che ogni aspetto sportivo può avvalersi di alibi perché  nel contesto di una critica costruttiva la prima ad avvantaggiarsene è proprio la nuova società. Appena si riuscirà a creare un organico ben definito,  con una condizione atletica accettabile,  sarà necessario puntare su un equilibrio tattico che rispetti  le tre fasi del gioco  evitando che le responsabilità dei singoli giocatori derivino da squilibri tattici. Oggi per  i  “ lavori in corso” è difficoltoso raggiungere questi obbiettivi. Chi dava fiducia immeritata al passato ha l’obbligo di contribuire alla rinascita del calcio a Reggio, facendo l’abbonamento  e stando vicino in questo momento  difficile alla nuova società impedendo soprusi  e invocando legalità. Le disponibilità economiche , al momento, non sembrano eccessive ma attraverso una buona organizzazione e trasmettendo la volontà di coinvolgere,  in questa crescita,  nuovi personaggi  si troveranno altre adesioni.  Diamo tempo perché si possa crescere  e affolliamo  tutti  lo stadio per dimenticare il passato vergognoso.