Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, dieci reti nella prima uscita. Arena ne fa tre

Reggina, dieci reti nella prima uscita. Arena ne fa tre

Prima vera uscita del precampionato amaranto. La forza dell’avversario fa ovviamente si che il risultato lasci il tempo che trova, ma c’era attesa per capire quelle che erano le idee di Ciccio Cozza.
La Reggina, come previsto, è andata in campo con un 4-3-3, schierato rispettando persino le regole dei quattro under, che in campo dovranno essere sempre presenti.

Tra i pali è andato Licastro (classe 95), con Maesano (96) e Carrozza (’99) sugli esterni. Coppia di centrali, invece, composta da D’Angelo e Corso.
Centrocampo guidatod a Roselli con Lavrendi e Mangiola (’97).

Scontato, invece, l’utilizzo di quello che, in casa amaranto, si spera possa esssere il tridente delle meraviglie composto da Zampaglione, Crocetti ed Arena.

Va subito, avanti, la formazione amaranto il centrale difensivo D’Angelo, abile a risolvere un’azione d’angolo.

Il raddopio è opera dell’ex Akragas Arena, bravo a superare il portiere in uscita.

Già nella prima frazione la Reggina perde Lavrendi per infortunio, al suo posto Meduri.

Arena sigla il tris mostrandosi lesto a ribadire in rete una ribattuta del portiere avversario.  Il poker ha un’altra firma d’autore: quella di Mimmo Zampaglione che fa valere le sue doti di opportunista facendo centro in spaccata durante un’incursione in area.

Nella ripresa spazio ad altri calciatori tra cui l’ultimo arrivato Cucinotti (leggi qui), Cannatella, Condomitti, Russo e Bramucci.

A segno vanno Bramucci per il quinto gol,  Russo per il sesto, ancora Zampaglione per il settimo e Russo per l’ottavo.

Chiudono la pratica Arena (tripletta personale, il terzo su rigore) e Bramucci.

Da segnalare la buona prova di Roselli, da subito apparso leader della squadra.