Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, il mercato non è finito: ancora quattro titolari in arrivo

Reggina, il mercato non è finito: ancora quattro titolari in arrivo

Si allenano in diciassette (leggi qui i convocati) e molti di loro stanno ancora sudando per garantirsi la conferma per tutta la stagione. Ma la Reggina è comunque pronta ad abbracciare nuovi calciatori.

Potrebbero sei o addirittura sette i volti nuovi destinati ad arrivare alla corte di Ciccio Cozza.   Almeno quattro titolari che possano dare ulteriore forza ad una rosa che comincia ad avere una dimensione importante per la categoria.

Un difensore centrale, due terzini che siano under e di spessore per il campionato e un centrocampista importante    A cui potrebbero aggiungersi un portiere che sia riserva o si giochi il posto con Licastro e che abbia la stessa caratteristica di under (classe 1995) e altri elementi che vadano ad ingrandire numericamente la rosa.

L’avvento del direttore generale Gabriele Martino, come anticipato (leggi qui), fa si che l’identikit del calciatore destinato a giocarsi uno dei posti da marcatore con Terracciano e D’Angelo corrisponda a quello dell’ex Barletta Di Bella.

In campo dovranno esserci sempre (anche dopo le sostituzioni a gara in corso) sempre un calciatore classe 1995 o più piccolo, due calciatori classe 1996 o più piccoli e un calciatore classe 1997 o più piccolo.   Da questo dipende la necessità di avere un’abbondante dose di elementi under, molti dei quali riguarderanno il settore degli esterni difensivi come una regola non scritta della categoria vuole.

Maisano (96). Dentice (95) e Condomitti (non under)  sono già in rosa e a loro presto se ne potrebbero aggiungere altri

La cerniera di centrocampo di un sempre più probabile 4-3-3  dovrebbe essere composta dai già affidabilissimi Lavrendi, Roselli  e qualcuno che potrebbe arrivare.  Il sogno è  il ritorno di Salandria che sarebbe anche under (classe 1995), ma potrebbero venir fuori nuove situazioni.

Il reparto che, per il momento, sembra quello più definito è l’attacco.  Arena, Crocetti e Zampaglione rappresentano delle certezze, il cui posto non è reso sicuro da due “under” che farebbero gola a tanti in D: Bramucci (’96) e Russo (’97) e a loro potrebbe essere riservata una maglia da titolare, oltre che per meriti,  quando sarà il momento di fare i conti  anagrafici sulla formazione con la calcolatrice.

Non rispettare la regola dei quattro under significa perdere le partite a tavolino.

Manca forse un centravanti fisico che possa essere l’alternativa a Crocetti, ma ci si penserà probabilmente in un secondo momento e la scelta potrebbe ricadere su un altro giovane di qualità.