Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina – Mariotto-Cozza il binomio prende quota: vicino il momento degli annunci?

Reggina – Mariotto-Cozza il binomio prende quota: vicino il momento degli annunci?

di Pasquale De Marte e Michele Favano – Non è ancora arrivato il comunicato ufficiale che sancisce l’avvenuta iscrizione in soprannumero alla Serie D della neonata Asd As Reggina.   E’ solo questione di tempo. Quella della società amaranto è stata definita dal presidente federale  una “situazione in itinere” e dopo il versamento dei trecentomila euro a fondo perduto, già avvenuto, l’iter è destinato a concludersi nel modo annunciato dal numero uno del calcio italiano a Mimmo Praticò.

La mattinata di oggi (mercoledì) ha visto i nuovi quadri dirigenziali riunirsi per definire le strategie organizzative e sportive.

E, non a caso, il pomeriggio è stato invece il momento in cui si sono infittiti i colloqui con le figure che presto potrebbero essere integrate nel progetto amaranto.

Si lavora con unità d’intenti e la voglia di far convergere le idee.   Le ultime ore hanno visto tornare a salire prepotentemente salire le quotazioni di Massimo Mariotto e Francesco Cozza.

Due capitani per due posizioni chiave, quella del direttore sportivo e dell’allenatore.  Due personalità forti, ma con grande voglia di far valere anche nel futuro la propria storia  a fortissime tinte amaranto.

Sono già cadute le presunte situazioni di incompatibilità, probabilmente in realtà mai esistite e prontamente smentite dai diretti interessati( leggi Mariotto e leggi Cozza).

Nella neonata società sembra  aver avuto la meglio la voglia di dare un segnale forte ai tifosi, scegliendo due nomi che possono aiutare a far crescere il senso di appartenenza che il sodalizio guidato da Mimmo Praticò si augura di risvegliare.

Ma Mariotto e Cozza rappresentano anche elementi che, in situazioni analoghe alla Reggina di quest’anno, sono riusciti a ricostruire in piazze difficili come Salerno e Catanzaro.  Realtà che, ai tempi, potevano forse vantare un migliore budget, ma va sottolineato come la D non sia la C2, anche per la portata delle avversarie.

La sensazione è che solo una vera sorpresa potrebbe far saltare un destino che appare già tracciato.  Mariotto e Cozza sono già idealmente “a braccetto”, la rinuncia a uno farebbe scaturire anche quella all’altro.

E domani potrebbe essere il giorno degli annunci: dalla Figc e solo dopo, per ovvi motivi,  dell’As Reggina per ciò che riguarda il nuovo allenatore  il nuovo ds.

Continua a tenere banco la situazione strutture.  Non è stata ancora trattata a fondo la questione Granillo, nei prossimi giorni potrebbe esserci un incontro con il Comune per definire il probabile accordo per l’uso dell’impianto dopo la revoca della concessione alla Reggina Calcio 1986.

Il sogno è quello di potersi allenare al S.Agata, magari chiedendo la disponibilità alla vecchia società fino a quando sarà in vita per poi andare a parlare con chi dopo il  fallimento ne prenderà il possesso.  La realtà è che, almeno inizialmente, potrebbe essere utilizzato il campo da gioco della Scuola Calcio Francesco Cozza, collocato nella zona di Croce Valanidi.