Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, tra iscrizione, mercato, allenatore, DS e questione Granillo

Reggina, tra iscrizione, mercato, allenatore, DS e questione Granillo

di Michele Favano – SCADENZE E MODALITA’ – Mancano ormai veramente pochi giorni al 4 di agosto. Per quella data il Consiglio Federale deciderà l’affiliazione dell’ASD AS Reggina al campionato di serie D. Esattamente un giorno prima, allo stesso organo, dovranno pervenire richiesta di ammissione formulata dal primo cittadino, insieme alla somma di 350 mila euro, di cui 300 mila a fondo perduto e 50 di fidejussione. Giuseppe Falcomatà, attraverso un comunicato emanato qualche giorno addietro, ha invitato tutte le eventuali cordate interessate ad un nuovo progetto Reggina, a presentare le domande entro e non oltre le ore 12 del 30 luglio, presso la sua segreteria. Ad oggi, tranne clamorose quanto improbabili sorprese dell’ultimo momento, appare più che scontato che la corsa verso il traguardo abbia un solo corridore, Mimmo Praticò ed il suo gruppo, che proprio nella giornata di ieri ha ufficializzato l’affiliazione alla Lega Nazionale Dilettanti.

PROGETTI SOCIETARI E TECNICI – Si parte da zero. C’è da costruire la nuova società nella sua interezza. Sarà il nuovo consiglio di amministrazione, da comporre, a decidere il nuovo presidente, da definire anche tutti gli altri incarichi. Giorni frenetici quelli che si stanno vivendo, si susseguono incontri, riunioni, appuntamenti, come dire, non si resta con le mani in mano in attesa del 4 di agosto. Le idee sono abbastanza chiare, come anche la consapevolezza di un percorso durissimo, difficile e con tanti tasselli ancora da mettere a posto. In questo momento non è definito il numero di imprenditori che saranno parte attiva del progetto, qualche componente, per esempio, si è perso strada facendo. Parallelamente si lavora per la costruzione della nuova squadra. Sulla conduzione tecnica ormai ci sono pochi dubbi. E’ Francesco Cozza il prescelto, arrivano conferme da più parti e qualche ammissione da parte del diretto interessato nel momento in cui dichiara massima disponibilità. Figura cardine per la costruzione della nuova squadra, dovrebbe essere quella del direttore sportivo. Ad ora solo supposizioni. Si è parlato di Massimo Mariotto, ma anche di un esperto della categoria come Carmelo Rappoccio, protagonista qualche anno addietro della promozione in serie C2 con l’Hinterreggio. Figure professionali di massimo rispetto, è d’obbligo a questo punto, però, una considerazione. Ci si sta muovendo attraverso contatti quotidiani, alla ricerca di calciatori chiedendone intanto la disponibilità, elementi facenti parte del vecchio gruppo Reggina Berretti, Hinterreggio e altro. Presumibile che le indicazioni arrivino da colui che sarà l’allenatore, si spera che lo scouting sia stato affidato a chi poi avrà in mano la gestione dell’area tecnica.
CONFERENZA STAMPA E STADIO GRANILLO – Si aspetta con ansia la data del 4 agosto. Le probabilità che l’ASD AS Reggina partecipi al prossimo campionato di serie D sono altissime, quasi scontate. Ma per poter dare il via al nuovo corso societario, è necessario aspettarne l’ufficializzazione. E’ probabile ed anche consigliabile che un attimo dopo, attraverso la convocazione di una conferenza stampa, alla tifoseria venga esposto il nuovo assetto dirigenziale, programmi e progetti, traguardi da raggiungere. L’Oreste Granillo sarà lo stadio all’interno del quale si andrà ad esibire la nuova Reggina. Entro la fine di questa settimana il quadro potrebbe essere più chiaro. Il Comune dovrebbe riprenderne possesso dopo la non iscrizione al campionato della Reggina Calcio 1986. L’assegnazione all’ASD AS Reggina appare un fatto scontato. Sulla gestione, invece, ci sarà da discutere. Gli elevati costi, portano a pensare che necessariamente tra le parti bisognerà trovare un punto d’incontro.