Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / LegaPro: solo 3 domande di ripescaggio. Reggina: la porticina è già un portone?

LegaPro: solo 3 domande di ripescaggio. Reggina: la porticina è già un portone?

Per ora è una porticina. ma la naturale conseguenza delle cose la farà diventare un portone. Sarebbe una sorpresa se non fosse così.  La Lega Pro, per quest’anno, dovrà avere sessanta squadre, non una meno.

E per la Lega potrebbe essere un problema riempire le caselle vuote. Ad oggi sono nove, a cui si aggiungerà quella del Brescia, praticamente certo del ripescaggio in Serie B.

Le squadre di Serie D che volessero fare domanda di ammissione alla terza serie nazionale dovrebbero spendere quasi un milione di euro: cinquanta mila euro di tassa d’iscrizione, quattrocentomila euro di fideiussione e, soprattutto, cinquecentomila euro da versare a fondo perduto per dimostrare di meritarsi il ripescaggio per la propria solidità economica.

Una cifra esorbitante, più o meno quanto costa un anno di Serie D.

E, infatti, ad oggi sono solo tre le concrete domande di ripescaggio: Seregno, Pordenone e Taranto.   Loro dovrebbero occupare tre spazi vacanti e ne mancherebbero 7.

Una piazza importante come Messina, ad esempio, non è stata ancora in grado di racimolare la cifra, sebbene il futuro della società peloritana sia ancora in alto mare e Lo Monaco voglia lasciare ad un nuovo gruppo imprenditoriale.

C’è tempo fino al 27 luglio, se, come pare ovvio che sia, questa carenza di organico continuerà a perdurare la Reggina tornerà in gioco e sembra un dato quasi scontato.

A quel punto il Consiglio Federale dovrà emanare un provvedimento nel quale tornerebbero in gioco anche gli amaranto che dovranno farsi trovare pronti sotto il profilo economico.