Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, il dolore di Giacchetta: “Che shock, è un dramma per tutti. Su Foti…”

Reggina, il dolore di Giacchetta: “Che shock, è un dramma per tutti. Su Foti…”

Delusione profonda e sincera. Prima bandiera in campo, poi dirigente amaranto, il colore della vita professionale di Simone Giacchetta è senza dubbio amaranto. Intervistato da TMW, l’ormai ex responsabile del settore giovanile del club analizza cosi il triste epilogo della Reggina: “E’ andata a finire male, il dispiacere è tanto perché la Reggina non è solo una squadra di calcio ma ha rappresentato per tanti anni il valore aggiunto per la città di Reggio Calabria e per la Calabria”.

Non è arrivata improvvisa la mancata iscrizione al prossimo campionato di Lega Pro, non semplice però adesso fare i conti con la realtà:”E’ un dramma notevole, una delusione profonda, un’amarezza forte. Non è stata una cosa improvvisa, era malata da tempo dal punto di vista economico, però ci speravamo. C’è un patrimonio immenso, qui, il lavoro fatto in questi anni nel settore giovanile, i rapporti coi ragazzi e con le famiglie che anche ora continuano a chiamare, disponibili a restare in una Reggina che verrà. Sperando che ci sia…”

Giacchetta infine si sofferma sulle responsabilità di Foti e indica quello che potrebbe essere il futuro della Reggina: “Arrabbiati con Foti? No, direi dispiaciuti. Il presidente, da anima del club, ha sempre dimostrato di essere un combattente con soluzioni in momenti difficilissimi. Stavolta, però, c’è stato anche il suo stato di salute a condizionare l’esito finale. Adesso mi auguro che si crei un interesse da parte della città per i colori amaranto e per la Reggina. Non può morire così, deve riprendere il suo corso, la sua vita, deve esserci una Reggina sola che unisca tutti per fare calcio. Era ed è un segnale distintivo per città e regione, non possiamo farne a meno”.