Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina: le difficoltá aumentano, il tempo stringe. Scali (per ora) dice no

Reggina: le difficoltá aumentano, il tempo stringe. Scali (per ora) dice no

di Pasquale Romano – Non é finita sino a quando… non é finita. La Reggina vede il proprio destino in salita, ma é ancora possibile riuscire a spuntarla. A poco meno di 24 ore dalla scadenza dei termini il club amaranto si trova a metá strada: sono circa 800 mila euro infatti (a fronte del milione e mezzo necessario) i soldi sinora trovati grazie alla disponibilitá di un gruppo di imprenditori. Una buona e cattiva nuova accompagna la Reggina verso l´ultima notte prima dell´esame. La clessidra permette ancora di sperare. I tempi tecnici lasciano uno spiraglio: anche domani, in extremis, sará possibile trovare la via d´uscita. Praticó e Foti stanno contattando una serie di possibili imprenditori interessati, sinora le risposte ottenute sono interlocutorie o poco propense all´aiuto immediato, necessario per la salvezza del club. In stand-by, purtroppo, sembra essere anche la pista che porta a Nick Scali. Foti, anche per gli equilibri delicati legati alla trattativa sopita ma non ancora sepolta, non vuole forzare su questo fronte. Possibile un nuovo tentativo all´ultimo respiro, una sorta di appello disperato, l´ultimo possibile. Probabile una notte insonne per i protagonisti principali, la Reggina domani alle 20 potrebbe vedere calare il sipario sulla propria storia centenaria. Non é ancora detta l´ultima parola peró: c´é ancora spazio (come giá accaduto nella scorsa stagione) per un sussulto finale decisivo, atteso con trepidazione dalla tifoseria amaranto.