Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Dionigi: “Reggina hai evitato il dramma, ora puoi ricostruire. Ely e Comi…”

Dionigi: “Reggina hai evitato il dramma, ora puoi ricostruire. Ely e Comi…”

di Pasquale Romano – Alla ricerca del riscatto. Davide Dionigi, dopo l’esperienza sulla panchina della Cremonese (meglio soprassedere sulla farsa di Varese…) è alla ricerca di  una nuova avventura. Stimoli e ambizioni non mancano, l’importante è avere tempo per lavorare con tranquillità: “Serie B o Lega Pro, non ne faccio una questione di categoria ma di progetto. Ho capito quanto sia fondamentale allenare una squadra sin dal ritiro, spero di avere una chance da sfruttare. Non mi farò guidare dalla fretta, stavolta non voglio sbagliare scelta”.

L’ex tecnico amaranto è stato accostato alla panchina della Juve Stabia, vecchie trattative per il momento non sembrano essere state riallacciate: “In un paio di occasioni sono stato a un passo dalla panchina dei campani, c’è stima reciproca con la società. In queste settimane -assicura Dionigi ai microfoni di Sport Strill- non ho avuto nessun contatto, mentre è sfumata l’ipotesi di firmare con l’Alessandria”. La Reggina ha evitato, in uno spareggio infuocato vissuto sullo Stretto, la seconda retrocessione consecutiva. Dionigi spera possa essere il primo passo verso la risalita: “Crollare dalla serie A ai dilettanti in pochi anni sarebbe stato un vero dramma, per fortuna è stata evitata la disfatta clamorosa. Io credo che dalle macerie attuali si può ricostruire, serve tempo e non bisogna illudersi di risalire in fretta”.

Secondo ‘Re Davide’, lo scontro con il Messina è stato vinto in partenza…: “Dalle dichiarazioni che leggevo nei giorni precedenti, era chiaro che i siciliani erano psicologicamente abbattuti, per loro stessa ammissione avrebbero preferito non affrontare la Reggina. Il risultato del campo è stata una conseguenza del timore giallorosso contro la sicurezza della formazione di Tedesco”.Il tecnico della Reggina ha stupito per l’impatto positivo e il risultato ottenuto contro ogni pronostico, Dionigi non può che congratularsi con Tedesco: “Credo sia stata importante la sua frase ‘So come battere il Messina’, è riuscito a spostare lo spareggio a proprio favore dal punto di vista mentale”.

Ex amaranto sull’onda del successo. Castori ha brindato al salto inaspettato in serie A, obiettivo mancato di poco da Cocco, bomber ritrovato, e Gianmario Comi. Quest’ultimo, assieme al brasiliano Ely, ha fatto parte della Reggina targata Dionigi ed ora si appresta a vestire la maglia del Milan: “Per entrambi era la prima esperienza tra i professionisti, dimostrarono da subito personalità e qualità. Sono contento per Comi, si è ritrovato dopo una stagione non brillante. E’ un attaccante che può fare ancora meglio, in campo non si risparmia mai. Ely è un difensore formidabile,  di grande prospettiva. Credo sia più adatto ad una difesa a 3 ma anche in una retroguardia a 4 potrà crescere e diventare un giocatore importante”.