Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Messina-Reggina, Bolchi: “Che dramma il derby per la D. Amaranto favoriti”

Messina-Reggina, Bolchi: “Che dramma il derby per la D. Amaranto favoriti”

di Pasquale Romano – Il tempo sembra correre piú veloce. ´Maciste´ Bolchi il comandante di una Reggina che nel 1999 é riuscita a trasformare il sogno serie A in realtá. Dalla gioia incontenibile del ´Delle Alpi´ alla paura immensa di questi giorni, i tre lustri passati rappresentano due facce troppo diverse della medaglia. Domani al San Filippo si gioca l´ultimo posto disponibile tra i professionisti: “Si tratta di un vero dramma sportivo -commenta amaro Bolchi a Sport Strill- la situazione per entrambe é precipitata troppo velocemente. Sino a qualche anno fa un derby cosi sentito e intenso si giocava sul giusto palcoscenico della massima serie, non per evitare la retrocessione in serie D”. Quale analisi possibile per le due compagini dello Stretto, sprofondate ai margini del calcio che conta? Bolchi prova a spiegare: “Il calcio, come la vita del resto, é spietato e impietoso. Gli equilibri economici, la forza sul mercato, sono diventati fattori imprescindibili, superiori alle capacitá tecniche e umane. E´un discorso che vale a tutti i livelli, basta guardare le enormi difficoltá di Milan e Inter”.

Protagonista su entrambe le sponde dello Stretto, Bolchi ha chiuso sulla panchina del Messina la lunga carriera da allenatore. Pochi dubbi su quale sia stata una delle emozioni piú forti vissute in 35 anni vissuti a bordocampo: “La promozione in serie A con la Reggina rappresenta una delle tappe piú belle, certamente la piú intensa e sorprendente. Mi piace sottolineare che ho tanti amici a Reggio Calabria, che sento tutt´oggi con regolaritá. Con il Messina, allenato tre volte, ho chiuso la carriera nel 2007”. Per chi fará il tifo Maciste nella gara decisiva di domani? Impossibile ottenere una risposta: “Qualsiasi sará il risultato, il mio stato d´animo sará di felicitá per una e di tristezza per l´altra. Per questa ragione, considerata la posta in palio cosi elevata, non la guarderó e cercheró di non sapere come andrá a finire…”. Dopo la vittoria del Granillo, gli amaranto hanno due risultati su tre a disposizione per centrare la permanenza in Lega Pro: “In spareggi delicati come questi, questo tipo di vantaggio non é esiguo. La Reggina ha dalla sua una maggiore tranquillitá, mentre il Messina deve puntare tutto sul fattore campo per ribaltare il risultato”.