Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Play out Messina-Reggina, niente bus per i reggini? Rischio porte chiuse

Play out Messina-Reggina, niente bus per i reggini? Rischio porte chiuse

Il Prefetto di Messina minaccia misure di rigore se non saranno al loro posto tutti i dettagli per organizzare la sfida tra i peloritani e la Reggina  in totale sicurezza.

Tradotto: c’è il rischio porte chiuse per il derby. Sotto la lente d’ingrandimento ci sarebbe il mancato rinnovo degli accordi tra il Messina e l’Atm, società dei trasporti cittadini messinesi.

L’intesa prevede il farsi carico, da parte della società giallorossa, delle spese di viaggio dei pullman destinati al trasporto delle tifoserie ospiti e di eventuali danni subiti dai mezzi.

E’ recente il caso in cui i tifosi del Catanzaro hanno danneggiato i mezzi comunali e, pertanto, il club di Lo Monaco temerebbe conseguenze portate dai tifosi amaranto, che arriveranno in numero sicuramente più massicio rispetto ai catanzaresi.

Senza quelle garanzie il Comune di Messina e l’Atm potrebbero non mettere alcun mezzo a disposizione.

Il condizionale è ancora d’obbligo e non è dato sapere se la società siciliana stia valutando il rischio economico di accordi quel tipo o se ci siano altri tipi di intoppo.

Ad oggi, però, sembra questo il reale motivo per il quale, a pochi giorni da sabato, non è stata ancora attivata la prevendita dei biglietti per il derby nè per gli ospiti, nè per i tifosi di casa.

Va, inoltre, ricordato che il San Filippo per motivi di agibilità ha una capienza ridotta a soli 6900 posti.

Vedi anche:

Reggina-Messina, i tifosi peloritani distruggono i bus dell’Atam (FOTO)

Reggina-Messina, i tifosi peloritani distruggono i bus dell’Atam (FOTO)