Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina-Messina, l’emozione di Bianchi: “Tifosi amaranto, potete essere decisivi”

Reggina-Messina, l’emozione di Bianchi: “Tifosi amaranto, potete essere decisivi”

di Pasquale Romano – Undici eroi. La richiesta del popolo amaranto, reduce da anni di sofferenza, è chiara ma non semplice da esaudire. Per riscattare un biennio spaventoso e scongiurare il baratro dei dilettanti, bisogna afferrare un’occasione unica. In riva allo Stretto eroe lo è stato senza dubbio Rolando Bianchi, assieme ad Amoruso protagonista di un’accoppiata capace di realizzare ben 35 reti nel massimo campionato: “Non è una gara come le altre, si tratta di una coincidenza incredibile. La Reggina deve sfruttare questa opportunità, dimenticando i derby di questa stagione e ricordando invece la tradizione della serie A. Al Messina -ricorda l’ex amaranto a Sport Strill- spesso abbiamo riservato dolori in passato… “. Decisivo in più di un’occasione nei derby dello Stretto, Bianchi ricorda un aneddoto legato al suo grave infortunio al ginocchio: “Il dottor Simonetta, reggino e all’epoca assistente del professor Mariani, durante l’operazione mi disse che avrei segnato contro il Messina, cosi è stato. Gli ho mandato un messaggio ieri, dicendo ‘nci spaccamu e ganasci’. Spero davvero sia così, a vedere la Reggina matematicamente retrocessa in serie D mi si era stretto il cuore”.

 

Reggio Calabria tappa fondamentale della carriera di Bianchi, poi ceduto al Manchester City per ben 15 milioni di euro. L’attaccante dell’Atalanta invita i tifosi amaranto a presenziare numerosi martedì al Granillo: “So quanto può dare il pubblico amaranto, in quegli anni era davvero il dodicesimo uomo in campo. Ho sentito diversi amici reggini e mi hanno assicurato che martedì saranno al Granillo, è fondamentale stare vicino alla squadra. L’entusiasmo, dopo i due punti restituiti che hanno dato la possibilità di giocarsi lo spareggio contro il Messina, deve essere tutto della Reggina”.

Come affrontare e superare i giallorossi, capaci di ottenere due vittorie nell’ultimo campionato nei confronti diretti? Bianchi punta su due aspetti: “I giocatori devono trovare sè stessi la forza e la voglia di portare a casa il risultato. Riscattare una stagione negativa riuscendo a far retrocedere il Messina nello scontro diretto, vincere un derby cosi decisivo permetterebbe loro di rimanere nella memoria dei tifosi. Questa deve essere la fiamma che anima il loro spirito. Poi  sono sicuro che ‘Giacomino’ caricherà la squadra a dovere, lui era un condottiero in campo e so quanto tiene alla causa amarnto. Ha sempre avuto mentalità vincente, carattere e determinazione. Se qualcuno vuole sapere come si vincono i derby, può chiedere a lui…”