Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Derby Reggina-Messina, finalmente la parola passa al campo

Derby Reggina-Messina, finalmente la parola passa al campo

di Michele Favano – Derbissimo. Non vale la massima serie così come successo in quelle indimenticabili stagioni tra il 2006 ed il 2007, ma ha certamente un peso notevole per il futuro sportivo e societario di Reggina e Messina. Dopo una stagione tribolata per entrambe, caratterizzata da scarsi risultati ed enormi difficoltà, il destino beffardo ha voluto mettere di fronte le due squadre sportivamente rivali da sempre. E’ soprattutto il derby della due tifoserie, le quali riescono a dare il meglio in fatto di partecipazione e sfottò, anche se la collocazione al martedi, alle cinque di pomeriggio, pone certamente dei limiti in fatto di affluenza. C’è fibrillazione, se ne discute da giorni, da quando la notizia è diventata ufficiale a Reggio non si parla d’altro. Vincere per cancellare una stagione pessima, la peggiore della storia amaranto, vincere per scacciare l’incubo del dilettantismo, vincere per mantenere la categoria e poi pregare. Pregare che dall’Australia arrivino notizie confortanti, altrimenti rimarrebbe solo la soddisfazione di un risultato sportivo e nulla più. Oggi, intanto e finalmente, si torna a parlare di calcio. La Reggina ha sempre creduto nella restituzione dei punti e, nonostante la stagione regolare avesse decretato la retrocessione, ha continuato ad allenarsi, senza soste e con la determinazione di chi sa di giocarsi in due partite il proprio futuro. Giacomo Tedesco, condottiero ambizioso e di straordinaria grinta, ha tenuto il gruppo sulla corda, ha nel frattempo recuperato i tanti infortunati. Difficile ipotizzare tra le due compagini, quale sarà quella che si presenterà al meglio della condizione psicofisica per questo doppio confronto, quanto successo nei match stagionali si annulla, la posta in palio questa volta è altissima, il minimo episodio potrebbe risultare decisivo.