Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Ricorso Reggina, da T.Annunziata sicuri: “Nessuna possibilità che venga accolto”

Ricorso Reggina, da T.Annunziata sicuri: “Nessuna possibilità che venga accolto”

Il gioco delle parti. In attesa del ‘giorno del giudizio’. fissato nel prossimo 20 maggio, la Reggina vede il proprio destino in bilico, nelle mani del Coni. Il Collegio di Garanzia, terzo e ultimo grado di giudizio, metterà la parola fine sulla stagione degli amaranto o riaprirà le speranze salvezza offrendo a Di Michele e compagni la possibilità di disputare i play-out. Da Savoia arrivano venti contrari (non potrebbe essere il contrario) che vedono la Reggina sicura sconfitta nell’esito del ricorso.  Secondo quanto riportato da SoloSavoia, il ricorso della Reggina  “sarà respinto perché inammissibile e gli amaranto si ritroveranno direttamente in D, mentre il Savoia si giocherà la permanenza in categoria nella doppia sfida con il Messina, confermando quanto ha determinato il campo con i valori effettivamente espressi in questa stagione”.

Il punto focale che sarebbe a sfavore della Reggina riguarda l’autonomia del Codice di Giustizia Sportivo rispetto a quello ordinario, quindi il club amaranto avrebbe comunque dovuto rispettare i termini dell’iscrizione sportiva al campionato, pur in pendenza del piano di ristrutturazione. Da ricordare infatti che è proprio questa una delle motivazioni presentate dai legali amaranto, ovvero quella di attendere l’esame del piano di ristrutturazione prima di poter saldare le pendenze e presentare l’iscrizione al campionato. Sui tempi e i termini della pubblicazione delle motivazioni le altre battaglie della Reggina, anche in questo caso smontate dalla ricostruzione di SoloSavoia.it.