Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Il Messina arbitro del proprio e del destino della Reggina? Conviene il derby ai play out ?
Tifosi Reggina verso Messina per il derby dello Stretto

Il Messina arbitro del proprio e del destino della Reggina? Conviene il derby ai play out ?

Sono quattro i punti che dividono la Reggina dal Savoia dopo la restituzione dei dieci punti di penalizzazione.   Basterebbero due pareggi agli oplontini per mettere la mandare in fumo le speranze amaranto, indietro negli scontri diretti.

Gli uomini di Tedesco non hanno alternative: vincere due partite apparentemente abbordabili contro squadre che hanno nulla da chiedere al campionato (Catanzaro e Martina) e sperare che i campani non conquistino più di un punto negli ultimi centottanta minuti del campionato.

I miracoli nel calcio accadono e non è detto che a Caserta il Savoia non faccia l’impresa di portare a casa un risultato positivo, magari una vittoria che chiuderebbe il discorso.

Molto fa pensare che tutto si deciderà nell’ultima giornata quando a Torre Annunziata arriverà il Messina.

Conteranno le motivazioni e i siciliani in Campania potrebbero arrivare già certi del quintultimo posto, quello che assicura la permanenza con due pareggi nei play out.

Come? Battendo la già promossa Salernitana e sperando che nè l’Aversa in casa della Lupa Roma e nè l’Ischia  (situazione migliore nella differenza reti) a Lecce vadano oltre il pareggio a Lecce.

Non è fantacalcio, ma un’ipotesi decisamente percorribile.  A quel punto, fermo restando che tutti vanno in campo per ottenere sempre il massimo,  è difficile pensare che in trasferta contro  Savoia possa andare  in campo la formazione migliore per il Messina e che abbia il coltello tra i denti per regalarsi un insidiosissimo derby battendo quella che invece sarebbe una compagine meno temibile sul piano della posta in palio e della pressione del proprio ambiente.

Lo stesso discorso potrebbe valere se i peloritani dovessero essere sicuri del quartultimo posto, sebbene in quel caso non ci sarebbe il rischio del derby.

Non sarà la rivincita di quel 30 aprile 2006, ma tra i tifosi c’è chi spera di perdere per fare un dispetto agli acerrimi rivali magari perdendo.

La penseranno e in maniera diversa e da professionisti  i calciatori che hanno già dimostrato di saperla battere la Reggina e per ben due volte.

Reggina che, almeno sotto il profilo sportivo, resta in una situazione difficilissima creatasi dopo il passaggio a vuoto di Foggia e il pareggio subito al 90′ contro il Savoia.

Basterà, invece, un punto alla Paganese per estromettere il Messina dalla corsa alla salvezza diretta.

Probabile che i campani possano già conquistarlo in casa contro il Martina nel prossimo turno.