Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, in tre giorni si decide tutto… o quasi

Reggina, in tre giorni si decide tutto… o quasi

di Michele Favano – Prima Foggia, poi la decisione che tutti aspettano dal secondo grado di giudizio, riguardo la maxipenalizzazione inflitta alla Reggina dal TFN. Buona parte del futuro sportivo della società amaranto si concentra in tre giorni, sabato la temibile trasferta pugliese, dove solo la vittoria può ancora far alimentare speranze già residue e martedi 28 la sentenza. L’ufficio legale della società amaranto è convinto di poter far valere ancora le proprie ragioni, in virtù pure di quanto già accaduto di fronte alla Corte Federale d’Appello a Sezioni Unite, infatti, dei dodici punti comminati, spera di averne indietro almeno dieci. Decisione complicata ed un verdetto che, a prescindere, farà certamente discutere, non si può non considerare che la restituzione dei quattro punti ha creato un precedente. Si è tutti in attesa di capire se varrà ancora quella logica o ci sarà spazio per altre interpretazioni. Sul futuro economico, invece, si rincorrono le indiscrezioni. C’è chi sostiene che il presidente Foti rimanga saldamente al comando con una società irrobustita dall’ingresso di nuovi dirigenti, chi invece ritiene che il viaggio in Australia abbia convinto il patron amaranto a cedere il 51% delle quote azionarie. La verità la conosce solo Lillo Foti,  i tifosi sono in attesa di venirne a conoscenza, anche se la data della ormai famosa conferenza stampa non è stata ancora stabilita.