Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, altra mazzata da evitare. Rischio meno 6 per il caso Kovacsik

Reggina, altra mazzata da evitare. Rischio meno 6 per il caso Kovacsik

Campionato al contrario. E´ una corsa che si gioca principalmente fuori dal rettangolo verde quella della Reggina, sono le aule i principali nemici da combattere. Sul capo del club amaranto incombe un´altra mazzata, relativa alla grana con il Ferencvaros per il caso Kovacsik. Il club ungherese nei mesi scorsi aveva annunciato ricorso al Tas, reclamando un indennizzo di 300 mila euro, premio di valorizzazione dovuto alle presenze dell´estremo difensore nel campionato italiano. La Reggina si é vista dare torto dal Tribunale di Losanna e dovrá saldare le pendenze con il Ferencvaros, fatto emerso pochi mesi fa.

Secondo quanto previsto dalla Fifa, la Reggina dovrebbe versare i 300 mila euro entro la prossima settimana (si tratta dell´ennesima scadenza posticipata dopo quelle già saltate) per non incappare in una penalizzazione di 6 punti. Al momento sono due le scappatoie possibili per evitare una ulteriore mazzata. Pagare, soluzione che sembra complicata a meno che Foti non torni dall´Australia con liquiditá immediata, o temporeggiare e trovare un ´escamotage´ che permetta di rinviare il pagamento senza vedersi togliere sei punti in classifica. A questa seconda ipotesi sembra legata l´idea del massimo dirigente amaranto, tra pochi giorni si capirá se avrá avuto ragione o meno.

CLICCA QUI per leggere il comunicato apparso sul sito ufficiale del club ungherese.