Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, sarà cessione o irrobustimento dell’attuale società?

Reggina, sarà cessione o irrobustimento dell’attuale società?

di Michele Favano – C’è attesa, voglia di sapere, si aspetta con trepidazione il ritorno a Reggio Calabria del presidente Foti per poter conoscere l’esito della lunga trattativa che vede il massimo dirigente amaranto a confronto con un gruppo di imprenditori operanti in Australia. Sul tavolo il futuro della società Reggina che lo stesso Foti sta cercando di garantire a livello sportivo, ma soprattutto economico. Si discute e si tratta sulla cessione totale della società o sul suo rafforzamento? Le notizie che giungono non sono chiarissime, anche se per il momento sembra prevalere l’ipotesi di un ingresso a sostegno dell’attuale proprietà. Per ammissione dello stesso Lillo Foti,la Reggina ha necessità e urgenza di avere in cassa liquidità utile a superare l’attuale situazione di forte difficoltà, disagio, a suo avviso, che a partire dal prossimo mese di luglio andrebbe verso la risoluzione, per una serie di situazioni legate ad introiti di calciomercato, riguardanti giocatori già ceduti nella passata stagione e per altri attualmente presenti nel settore giovanile e attenzionati da diversi club prestigiosi. Sono probabilmente queste le argomentazioni che il massimo dirigente ha posto sul tavolo della discussione-trattativa con i suoi interlocutori, facendo anche leva sulle sue straordinarie capacità di convincimento. La terza possibilità, che non osiamo immaginare, e cioè un nulla di fatto, metterebbe a serissimo rischio la sopravvivenza della società. Due giorni ancora di attesa per avere un quadro speriamo definitivo e completo, anche se, come spesso accade, ad anticipare l’annunciata conferenza stampa, saranno le indiscrezioni.