Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina – Anche a Benevento gli amaranto erano soli, tifosi unici eroi di una stagione disgraziata

Reggina – Anche a Benevento gli amaranto erano soli, tifosi unici eroi di una stagione disgraziata

Passaggi di società, penalizzazioni, centri sportivi, futuri stadi e forse un futuro nei dilettanti, ad oggi da scongiurare.

Sono tanti gli argomenti che gravitano attorno alla Reggina nelle ultime settimane, ma la stagione è servita ancora una volta che il lato migliore dell’ambiente amaranto, sono i tifosi.

Quelli veri, che nonostante le antipatie nei confronti di una direzione societari in questo momento invisa ai più, continuano a sostenere incondizionatamente quella che per loro è una vera e propria religione.

A Catanzaro, a Cosenza, a Messina, a Lamezia. La Reggina non è mai stata sola.

L’ultimo attestato di amore arriva da Benevento dove c’è stato chi, nonostante una sconfitta annunciata, si è sobbarcato centinaia di chilometri.

Sono loro i veri eroi, i tifosi. L’unica base certa da cui, da qualunque punto, la Reggina potrà ripartire.