Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina contro la Procura Federale e maxi-penalizzazione: “Va contro le indicazioni”
il logo di reggina calcio

Reggina contro la Procura Federale e maxi-penalizzazione: “Va contro le indicazioni”

Una maxi penalizzazione , poi annullata in appello. E’ quanto dovrebbe aspettarsi la Reggina dall’ultimo deferimento operato dalla Procura Federale.

La chiederà Stefano Palazzi,il tutto sarà mitigato  dalla sentenza e poi vanificato dalle Sezioni Riunite della Corte d’Appello federale  come accaduto con la storia dei quattro punti riaccreditati alla Reggina qualche mese fa relativamente agli “incentivi all’esodo” per giocatori non più tesserati per la società amaranto e   che non possono essere considerati alla stregua di  stipendi non pagati.

La Procura Federale va avanti per la sua strada e torna a colpevolizzare la società amaranto per un aspetto già smentito in appello.

Ecco il comunicato della società amaranto:

“La Reggina Calcio, in relazione al procedimento in corso innanzi al Tribunale Federale Nazionale avente in oggetto la questione dei cosiddetti “incentivi all’esodo”, nonchè in relazione alle richieste della Procura Federale, evidenzia che il Consiglio Federale, in una recente riunione, ha affrontato la problematica e fornito le linee guida ai fini della disciplina della materia. La richiesta e l’interpretazione della Procura Federale non appare, pertanto, in sintonia con le indicazioni del Consiglio”.