Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Sentenza Calciopoli: Foti, risarcimento alle parti civili

Sentenza Calciopoli: Foti, risarcimento alle parti civili

Conclusosi ieri notte, dopo nove anni, il processo Calciopoli. Per Luciano Moggi e Antonio Giraudo l’accusa di associazione a delinquere rimane ma va in prescrizione. Reggina parte interessata: per il club amaranto, già prescritto in precedenza, è arrivata la comunicazione che obbliga Foti a risarcire le parti civili. Secondo quanto riportato da Gazzetta.it, “le società che si erano costituite parte civile – con in prima fila Bologna, Brescia, Atalanta, Lecce, Victoria 2000 (la società allora presieduta da Gazzoni e unica azionista del Bologna) –, in favore delle quali Gup e Appello in rito abbreviato e il Tribunale in ordinario avevano condannato gli imputati a risarcire i danni, mentre l’Appello ordinario le aveva tagliate fuori con la faccenda dei “tre dispositivi”, si sono viste nuovamente riconosciute le proprie richieste risarcitorie, ma ora toccherà ai giudici civili d’Appello competenti per territorio stabilirle. Nel caso, pagheranno anche Lotito, i Della Valle, la Fiorentina, Foti, Racalbuto, prescritti in Appello per frode sportiva, i cui ricorsi sono stati rigettati”.

Vittoria per Antonio Dattilo. Il fischietto calabrese, che aveva orgogliosamente rinunciato alla prescrizione, è stato assolto.