Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, Foti: “Mi vergogno. Le parole non servono”

Reggina, Foti: “Mi vergogno. Le parole non servono”

Contestato per tutto il secondo tempo dai tifosi amaranto nel settore ospiti dello stadio Quinto Ricci di Aprilia, l’unico a presentarsi in sala stampa è il presidente Foti.

“Mi vergogno”. Lo ripete due volte Lillo Foti al termine della sfida persa contro gli amaranto e va giù durissimo contro la squadra, assumendosi anche le proprie colpe.

“Questa squadra – afferma con convinzione ai microfoni di Radio Touring 104 –  non ha limiti tecnici. Ha la presunzione e la supponenza che tutto gli sia dovuto.  Tutti pensano ai diritti, molto meno ai doveri. Oggi abbiamo avuto l’ulteriore conferma che non abbiamo nulla su cui andare a rammaricarci. Dobbiamo solo prenderci le responsabilità, io per primo, di quello che stiamo vedendo”.

“Sono cosciente della situazione in cui ci troviamo.  In qualche maniera- prosegue Foti-  usciremo da questa situazione, l’importante è farlo a testa alta.  Oggi non parla nessuno perchè le parole non servono”.

Vedi anche:

La Reggina sprofonda, vince la Lupa (3-1). Ultima possibilità contro la Vigor Lamezia?