Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Dopo il tonfo di Cosenza, la Reggina a caccia di riscatto contro il temibile Matera
Partita Cosenza Reggina

Dopo il tonfo di Cosenza, la Reggina a caccia di riscatto contro il temibile Matera

C’è chi vuole prendere il treno dei play off e chi, invece, vorrebbe evitare anche quello dei play out.

Reggina e Matera si affrontano di sabato con obiettivi diversi e, probabilmente, con stati d’animo differenti.

I lucani sono guidati da Gaetano Auteri, uno che la Lega Pro la conosce a menadito e fa del calcio offensivo una filosofia di vita che spesso lo ha portato a risultati importanti, al punto che anche Foti, in più di una circostanza, aveva pensato di portarlo a Reggio.

Il tecnico siciliano schiererà i suoi con un 3-4-3 spiccatamente offensivo. Il Matera è una squadra che si caratterizza per essere un mix tra esperienza e gioventù e ha preso la residenza nell’alta classifica pur non avendo i nomi roboanti di altre realtà.

Il Matera arriva al Granillo con la voglia di giocarsela e quesato potrebbe essere un ottimo spunto per una Reggina che fatica contro le pari grado e si esalta con le grandi.

Alberti deve sostituire lo squalificato Aronica. Ungaro è in pole position per affiancare Cirillo al centro della difesa a quattro, completata da Di Lorenzo e Benedetti sugli esterni.

Armellino, Zibert e Maimone comporrano la cerniera mediana, mentre è rebus per determinare l’attacco. Il tecnico potrebbe optare per la conferma dell’ex Gallozzi, Balistreri e Masini, ma sarà da capire se ci potrebbe essere spazio davvero per uno tra Di Michele ed Insigne dopo il reintegro.

Fischio d’inizio alle ore 17.

Vedi anche:

Verso Reggina-Matera, Alberti: “Scelgo la formazione in base agli avversari”