Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, Alberti: “Sentiamo la fiducia dei tifosi, ma occhio al Barletta”

Reggina, Alberti: “Sentiamo la fiducia dei tifosi, ma occhio al Barletta”

“Dobbiamo affrontare i nostri avversari senza alcuna paura – Roberto Alberti, tecnico della Reggina –  Quella di domani sarà una sfida stimolante, da giocare con lo stesso coraggio avuto contro il Lecce,  ma con maggiore convinzione nei nostri mezzi. Dobbiamo pensare meno al valore del Barletta e concentrarci sulle nostre caratteristiche, per valorizzare maggiormente le qualità che ci contraddistinguono”.
Gli amaranto, impegnati in un’insolita domenica alle ore 11,  sanno che per raggiungere l’obiettivo della salvezza dovranno migliorare il rendimento esterno

.”Finora, lontano dal ‘Granillo’, abbiamo raccolto meno di quello che avremmo meritato- continua Alberti ai microfoni del sito ufficiale   -. Dobbiamo giocare con più personalità, ma soprattutto dobbiamo essere più determinati e incisivi in fase di finalizzazione. In questo senso, quella di domani rappresenta una gara importante, in cui bisogna invertire la rotta. Dobbiamo dare continuità ai risultati: è questo il nostro obiettivo. Barletta è un campo ostico, ma è la partita ideale per dare una svolta al nostro campionato. Non sarà facile ma vogliamo fare bene perchè abbiamo la consapevolezza di aver intrapreso la strada giusta e di essere un gruppo in crescita”.
“Nelle ultime gare – prosegue Alberti –  abbiamo affrontato tutte squadre in salute e abbiamo dato prova di poter competere alla pari contro qualsiasi avversario. Abbiamo imparato a soffrire lottando con il cuore e con grande umiltà. I ragazzi sentono maggiore fiducia dei tifosi che dovranno tornare ad essere i veri protagonisti”.
Che Barletta sarà? “Un avversario di assoluto ed indiscutibile valore – conclude il tecnico -. I biancorossi hanno la migliore difesa del girone ed hanno conquistato 9 risultati utili con 5 vittorie consecutive. Strada facendo il Barletta, che rappresenta una bella realtà del campionato, ha preso coscienza delle proprie potenzialità. Sarà quindi necessario affrontarlo con la massima concentrazione e soprattutto senza alcun timore. Giocare poi alle 11 del mattino non rappresenta alcun problema: i miei ragazzi sono preparati anche da questo punto di vista e daranno il massimo”.

Che Barletta sarà? “Un avversario di assoluto ed indiscutibile valore – conclude il tecnico -. I biancorossi hanno la migliore difesa del girone ed hanno conquistato 9 risultati utili con 5 vittorie consecutive. Strada facendo il Barletta, che rappresenta una bella realtà del campionato, ha preso coscienza delle proprie potenzialità. Domani sarà quindi necessario affrontarlo con la massima concentrazione e soprattutto senza alcun timore. Giocare poi alle 11 del mattino non rappresenta alcun problema: i miei ragazzi sono preparati anche da questo punto di vista e daranno il massimo”.