Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Barletta-Reggina, amaranto in campo con il solito modulo e qualche dubbio

Barletta-Reggina, amaranto in campo con il solito modulo e qualche dubbio

E’ un orario strano quello in cui Barletta e Reggina si affrontano. Le undici della domenica sono un appuntamento consueto per i campionati giovanili, non certo per un torneo professionistico come la Lega Pro.
Dovranno adeguarsi pugliesi e amaranto e per entrambi, soprattutto per i calabresi, ci saranno in palio punti che pensano e che metteranno in secondo piano questioni legate alla tipologia di colazione più corretta per approcciarsi al match.

La Reggina, dopo aver trovato continuità al Granillo, è chiamata a far punti anche in trasferta.

Alberti sembra orientato a confermare il 4-1-4-1 (evoluzione del canoninico 4-3-3) visto contro il Lecce. In porta dovrebbe giocare Belardi, mentre in difesa dovrebbe trovare posto sin dal primo minuto Benedetti. Giocherà da terzino sinistro in una difesa completata dai centrali Aronica e Cirillo e dal quarto di destra Di Lorenzo.
Ballottaggio Mazzone-Zibert per il ruolo da mediano davanti alla difesa e con lo sloveno favorito. Maimone e Armellino saranno gli interni, mentre gli esterni offensivi saranno Masini e Gallozzi.
Per il ruolo di centravanti il dubbio è tra Balistreri e Viola. I due non sono al meglio ed è probabile la staffetta, qualunque sia la scelta iniziale.

L’ex della sfida, il tecnico pugliese Marco Sesia, ex capitano amaranto, ha detto di aspettarsi una Reggina combattiva. Non sarà della sfida l’altro ex De Rose, al cui posto giocherà Branzani.