Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, l’annullamento della penalizzazione è un successo dell’avvocato Panuccio

Reggina, l’annullamento della penalizzazione è un successo dell’avvocato Panuccio

di Pasquale De Marte – Sabato sera è stata la volta della Reggina che, sul campo, ha ribaltato una gara che sembrava persa contro il Lecce.  Pochi giorni dopo, invece, è stato il turno dell’avvocato Giuseppe Panuccio che ha saputo, su un terreno diverso dal rettangolo verde, vincere in rimonta una partita che ha permesso alla società amaranto di ritrovare quattro preziosissimi punti e rilanciarsi in maniera concreta nella corsa alla salvezza.

Quasi fosse un acquisto di gennaio, il legale amaranto ha saputo già essere decisivo.

Abbiamo ribaltato una situazione  sulla base di un principio portato avanti con convinzione e riconosciuto dalla Corte Federale.   La penalizzazione – rivela l’avvocato  degli amaranto a Strill.it – è arrivata perchè da parte dalla Procura Federale era stata equiparata la situazione delle retribuzioni a quella degli incentivi all’esodo.   In sostanza l’eventuale mancata corrispondenze di quest’ultimi non può essere messa, a livello sportivo, sullo stesso piano di una mancato rispetto egli accordi contrattuali”.

L’avvocato Panuccio avrà ampia visibilità a livello nazionale per esser riuscito in quella che, a livello legale, può essere considerato un precedente importante, su cui diverse squadre con gli stessi problemi della Reggina hanno già chiesto informazioni.

La società amaranto e la Procura Federale hanno spesso avuto a che fare e, al di là di qualche responsabilità, sorge spontanea la domanda sul perchè la mannaia della procura federale si abbatta spesso quasi con accanimento sulla società amaranto: “Sicuramente non sappiamo se a tutte le altre si tenda a fare le pulci come lo si fa con noi”.

La totale “assoluzione” della Reggina pone le basi per un finale di campionato davvero competitivo, sebbene ci siano ancora da dirimere alcune questioni legate ad altre possibili penalizzazioni che, eventualmente, sembrano destinate ad essere più tiepide.

Già il 16 febbraio potrebbe essere tolto un punto alla squadra di Alberi   per la fideiussione da 600.000 euro presentata oltre il 30 giugno 2014, ma la società amaranto sembra avere argomenti per contestare l’eventuale certificazione dell’irregolarità  e, a questo punto, sperare di uscire indenni anche da questa tornata di giustizia sportiva potrebbe non essere impossibile.

Vedi anche:

Restituiti alla Reggina i quattro punti di penalizzazione

Reggina – Caso Insigne, l’agente: “Belardi e Cirillo lo hanno chiuso negli spogliatoi…”

Reggina, mai un mercato così vivo. Quel centrocampista però…

Reggina, mercato chiuso: si è fatto tanto e si poteva fare di più. E quei fuori rosa…