Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, Alberti: “A Messina per i tre punti. I tre magnifici da valutare”

Reggina, Alberti: “A Messina per i tre punti. I tre magnifici da valutare”

di Michele Favano – Aria di derby che si respira in città, aria di derby anche al centro sportivo S. Agata dove la Reggina ha completato la sua settimana di allenamenti. La giusta tensione che si legge sul volto dei calciatori, avvertono l’importanza dell’incontro per la riconosciuta rivalità sportiva tra tifoserie, ma soprattutto per la posta in palio, altissima. La Reggina arriva da tre risultati utili consecutivi e nonostante questo, ancora lontanissima è la zona salvezza diretta, quindi fondamentale diventa riuscire a dare continuità. Preparare l’incontro non sarà stato compito semplice per il tecnico Alberti, il quale, dopo tre settimane di assenza, è tornato ad incontrare i giornalisti.

“Queste sono partite che tutti vorrebbero giocare. Chi fa questo mestiere, vive per affrontare un certo tipo di partite, dove sul piano motivazionale si fa veramente poco per prepararle. Ho molta fiducia nei miei calciatori, partita importantissima per i tifosi e per la classifica, la giocheremo senza dubbio per vincerla. Il campionato è molto equilibrato, è importante sfruttare ogni momento, ogni situazione, l’obiettivo è quello di conquistare i tre punti. Chiunque scenda in campo dovrà dare il massimo, tutti, dal primo all’ultimo compreso chi subentrerà.”
Ancora incertezza sulle scelte?
“I nostri giovani si stanno rendendo protagonisti di ottime prestazioni. Vanno valutate diverse situazioni. Gallozzi è appena arrivato, per quello che riguarda i magnifici tre, è da valutare soprattutto la loro condizione fisica, questo ci consente di evitare anche spiacevoli infortuni. Il tutto è da valutare con particolare attenzione. Tutti e tre sono in ritardo di preparazione, nessuno di loro è in grado di giocare per novanta minuti. Sarà la rifinitura a darci le ultime indicazioni. “
Si è discusso della sconfitta all’andata con quei calciatori che l’hanno vissuta?
“Ho visto quella partita. La Reggina non meritava assolutamente di perdere, ma quella ormai è passata, non ha più senso parlarne, neppure con loro. Noi viviamo un momento difficile e per questo motivo non ci possiamo permettere passi falsi. Sappiamo di andare a giocare su un campo che domani sarà gremito di tifosi e quindi dal punto di vista ambientale complicato, ma questo non ci deve interessare.”
Interventi sul mercato nei pochi giorni che mancano…
“Alla vigilia di una partita così delicata, non credo sia opportuno parlare di mercato. Voglio il massimo dai calciatori attualmente a disposizione, inutile parlare d’altro. Mancano comunque ancora dieci giorni e tutto può succedere, le difficoltà ci sono per tutti, la Reggina si adegua e farà il possibile per arrivare agli obiettivi prefissati. Gallozzi è arrivato in buone condizioni, gli manca il ritmo partita. Può fare qualunque ruolo in mezzo al campo.”
E’ cambiato l’atteggiamento mentale, Messina prova di maturità?
“Questo è l’atteggiamento che deve avere qualsiasi squadra. Oggi stiamo diventando un gruppo, non ancora come piace a me, ma ci siamo vicini. Domani non mi aspetto una partita diversa dalle altre, la stessa voglia, la stessa determinazione delle ultime settimane, ma questo dovrebbe accompagnarci per tutto il resto della stagione, non solo domani perché si gioca il derby.”

Reggina – L’Assessore Zimbalatti: “Lo Monaco un caro amico, ma dobbiamo batterlo”