Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, obiettivo “Cancellare il 2014”. Si comincia con il Martina

Reggina, obiettivo “Cancellare il 2014”. Si comincia con il Martina

di Pasquale De Marte – Saranno in pochi, ma ci saranno.  E ad ognuno di loro bisognerebbe stringere la mano per quella che è una vera e propria devozione nei confronti dei colori amaranto.

Sono i tifosi della Reggina che dedicheranno l’ultima serata delle feste alla propria squadra, in un momento ed un contesto particolare.

Al Granillo, per quelli che sono gli standard del luogo, farà freddo e forse pioverà.  La comoda alternativa di guardare la partita in streaming e, nel secondo tempo,  buttare un occhio su Juventus-Inter è una ghiotta prospettiva.

E chissà cosa sarà passato per la mente di chi, nell’organigramma della Lega Pro, ha deciso di mettere in contrapposizione il big match del calcio italiano con la sfida tra la Reggina, ultima in classifica in Serie C, e il Martina.

Poco importa, perché gli amaranto hanno l’obbligo di regalare ai propri fedelissimi una soddisfazione.  Non sarà facile, dato che la lista degli epurati o di coloro che hanno deciso di abbandonare la barca ha tolto certezze a una squadra che ne aveva già poche.

Il mercato ha già regalato Belardi e Cirillo, calciatori che oltre ad un contributo tecnico avranno il compito di restituire identità ad un gruppo che lo ha perso e ad essere garanti nei confronti di tutta la tifoseria  che chi andrà in campo lo farà per dare tutto.  E’ questo che gli si chiede e loro, che la Reggina hanno dimostrato di averla cara, lo hanno già detto a chiare lettere.

Il mercato è in divenire a la società sta muovendosi per dare ad Alberti nello spazio di dieci giorni elementi che potranno restituire dignità ad una stagione che sembra già compromessa.

La via della salvezza è complessa, ma percorribile e ottenerla sul campo avrebbe molto più valore di un eventuale ripescaggio che, in caso di assestamento economico, diventerebbe assai probabile.

Il primo passo del percorso è la sfida contro il Martina. I pugliesi si stanno disimpegnando egregiamente nel torneo e accarezzano l’idea di chiudere il girone d’andata con un rendimento perfettamente in linea con i programmi della società.

L’uomo più in vista è attualmente Adriano Montalto, attaccante classe ’88 che con i suoi otto gol è tra i calciatori più prolifici del girone C della Lega Pro.

L’altro siciliano, l’ex cosentino Arcidiacono, è l’altra stella della squadra, 4 gol per lui agendo spesso da esterno di centrocampo  di destra nel 4-4-2.  Entrambi, tra l’altro, sembrano interessati da sirene di calciomercato.

Alle 20, dopo la sosta natalizia, dunque tornerà a parlare il campo.