Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Catanzaro-Reggina, rebus formazione per Alberti e Sanderra. Le possibili scelte

Catanzaro-Reggina, rebus formazione per Alberti e Sanderra. Le possibili scelte

QUI CATANZARO – Le scelte di Sanderra saranno mutilate dalle assenze determinate dal giudice sportivo (Scuffia, Di Chiara E Daffara). Ricci convocato, non è comunque al meglio. L’ex tecnico del Latina pare orientato a scegliere il 4-3-3.  Calvarese giocherà da terzino destro, con l’ex di turno Squillace sulla corsia sinistra. Coppia centrale composta da Ferraro e Rigione.  Maiorano, Vacca e Ilari dovrebbero formare la cerniera del settore nevralgico, mentre  Russotto e Barraco sosterranno il centravanti Fofana in un attacco chiamato a confermare tutti i limiti di una retroguardia assai perforabile come quella amaranto.

 

QUI REGGINA – Alberti, dopo aver preso coscienza della squadra, nella prima uscita contro il Foggia sembra orientato a confermare il 4-2-3-1, sebbene bisognerà capire quale tra i centrocampisti andrà a giocare più alto. Fuori per scelta tecnica Dall’Oglio e Crescenzi, per i quali l’esperienza in riva allo Stretto potrebbe essere ritenuta conclusa.

Davanti a Kovacsik, la difesa a quattro ha scelte quasi obbligate con Di Lorenzo, Ungaro, Camlleri e Karagounis chiamati a partire titolari e il solo Syku alternativa.

Torna a centrocampo Rizzo, ai suoi lati agiranno Armellino e Salandria.  In attacco sicuri del posto Insigne e Louzada, ballottaggio tra Masini e Viola per il ruolo di centravanti.

 

Fischio d’inizio domenica 21 dicembre ore 14.30