Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, Alberti deve interrompere la maledizione degli ex capitani in panchina. Ma Camolese…

Reggina, Alberti deve interrompere la maledizione degli ex capitani in panchina. Ma Camolese…

Non deve essere facile per un allenatore approcciarsi alla panchina della Reggina, sapendo quante vittime professionali abbia fatto negli ultimi anni.

Dopo il triennio di Mazzarri solo Atzori è riuscito a completare un’annata alla guida della squadra dello Stretto, per poi comunque finire nel calderone degli esonerati nella sua seconda esperienza al S.Agata.

Alberti, però, dovrà sfuggire a un altro circolo di licenziati o dimissionari doc.

L’ex tecnico del Bari, pur non essendo comparabile per la sua storia a Reggio da calciatore agli altri, ha indossato la fascia di capitano nella stagione 92-93.
Come DIongii e Cozza, amatissimi dal pubblico e che hanno visto finire prima della naturale scadenza la propria esperienza sulla panchina della squadra di cui sono stati bandiere.

L’unico filone storico degli ultimi anni a cui può aggrapparsi è quello di Camolese. Subentrando a Colomba nel 2003-2004, il tecnico piemontese (anche lui come Alberti sposato con una reggina e amaranto già da calciatore).