Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, che fine ha fatto il centrocampo delle meraviglie?

Reggina, che fine ha fatto il centrocampo delle meraviglie?

Erano le prime giornate di campionato e gli avversari, prima di dover affrontare la Reggina, si preoccupavano soprattutto del centrocampo, considerato il punto di forza della formazione amaranto.

L’idea di avere tre interpreti d’eccellenza per la categoria come Armellino, Rizzo e Dall’Oglio era quella su cui si faceva leva per coltivare sogni di un campionato da colonna sinistra della classifica.

Dopo un precampionato opaco, sono stati ottimi i primi riscontri ufficiali, a cui si erano aggiunte sorprese come la capacità di giocare in difesa di Rizzo e quella di avere all’occorrenza un Maita scalpitante in panchina, prottagonista di una prova super a Castellammare.

Rizzo, a parte, tutti i centrocampisti hanno vissuto, al pari del resto della squadra, una certa involuzione che sommata alla poca fortuna sotto porta di Insigne hanno fatto avvicinare al baratro la Reggina.

Ritrovare quantità e qualità nelle prestazioni offerte dai centrocampisti sembra essere una condizione necessaria per re intraprendere la via dei risultati.