Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, Foti: “Pronto a mettermi da parte. Di Michele e Viola devono recuperare”

Reggina, Foti: “Pronto a mettermi da parte. Di Michele e Viola devono recuperare”

Nella settimana in cui la squadra è stata mandata in ritiro alla ricerca della serenità perduta e della fortificazione ulteriore del gruppo, ci sono state dichiarazioni di approfondimento e precisazioni su diversi argomenti del massimo dirigente Lillo Foti. Oggi attraverso le colonne del Corriere dello Sport, a firma di Eugenio Marino, un’altra intervista all’interno della quale lo stesso Foti parla di aumento del capitale sociale, di squadra, di ritiro, di futuro.
“Dopo 28 anni di gestione Reggina, potrei mettermi anche da parte, basta però con le parole intorno alla società, servono fatti concreti. L’aumento del capitale sociale è una apertura verso l’esterno. Entro il 15 di novembre avremo risposte sul ricorso presentato per la penalizzazione di quattro punti, a fine mese si deciderà sul secondo deferimento”. Sulle voci riguardanti i pagamenti ultimi non effettuati ai calciatori: “I riferimenti al non pagamento degli emolumenti sono discorsi riduttivi ed antichi. Non hanno riscontro nella realtà odierna”. La chiusura sulle esclusioni di Viola e Di Michele: “E’ semplicemente dettata dalla necessità di aiutarli nel recupero della migliore condizione atletica e psicologica e non riguarda il futuro.”