Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, a Melfi il cambio di modulo, ma con quali interpreti?

Reggina, a Melfi il cambio di modulo, ma con quali interpreti?

Lo ha detto chiaramente a fine partita il tecnico Cozza. Dalla prossima gara proveremo ad invertire la rotta, partendo dal cambio di modulo. Il 4-3-3, per caratteristiche offensivo, ma praticabile solo ed esclusivamente con il sacrificio di tutti gli uomini d’attacco, viene messo da parte, a vantaggio di un atteggiamento più prudente, presumibilmente il 3-5-2. Ma con quali interpreti? Per la prossima sfida sul campo del Melfi, sarà sicuro assente il centrale Vincenzo Camilleri, per aver raggiunto il limite massimo di cartellini gialli, dopo il quale scatta la squalifica. Crescenzi è stato ritenuto al momento inadeguato dopo le difficoltà mostrate in avvio di stagione e sarebbe davvero uno spreco abbassare tra i tre centrali di difesa, l’unico calciatore in organico in grado di servire assist, dominare in mezzo al campo e garantire un rendimento sempre di livello come Giuseppe Rizzo. Non sarà una scelta semplice per Cozza, come non sarà facile per una squadra in enorme difficoltà, cambiare modulo.