Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Triplo Insigne, ottima Reggina: Cosenza annichilito nel derby

Triplo Insigne, ottima Reggina: Cosenza annichilito nel derby

di Pasquale De Marte – Settima meraviglia amaranto. La storia di Reggina-Cosenza si arricchisce dell’ennesima affermazione consecutiva della squadra dello Stretto, che si rilancia in classifica e viene rinfrancata da un successo  in una sfida molto sentita.

La copertina se la prende Roberto Insigne, ma c’è una squadra che esprime un buon calcio e può far leva su singoli di spessore per la categoria come Rizzo e Di Lorenzo.

Altro derby, altra corsa. La Reggina non trova nessun gol di tacco a cui arrendersi, capitalizza la supremazia territoriale e si gode i tre punti.

Il Cosenza, dopo i segnali di risveglio palesati contro il Catanzaro, torna a domandarsi quanto siano vistose le sue lacune e se davvero dovrà lottare fino all’ultima giornata per evitare la retrocessione.

E’ Reggina-Cosenza, ma l’atmosfera è quasi quella di una partita normale.  I pochi spettatori presenti al Granillo non regalano l’aria elettrica ammirata nel derby dello Stretto, sebbene i decibel del tifo amaranto per larghi tratti del match risultino alti.

Non è un grande benvenuto quello che i sostenitori silani ricevono al momento del loro ingresso al Granillo, dato che è lo stesso in cui i padroni di casa trovano il gol del vantaggio.

Lancio di Rizzo, aggancio e tocco vincente di Insigne. Sono passati appena tre minuti e sono sufficienti per capire quale sarà il tema tattico del match.

Non convince, da subito, la scelta di Cappellacci di schierare la difesa alta, contro una squadra che ha nell’attacco della profondità una delle sue peculiarità.

Cozza, rispetto alla trasferta di Castellammare, ripropone il 4.3.3.  In attacco ci sono anche Masini e Louzada, a fare la differenza tra i padroni di casa sono soprattutto i centrocampisti. In difesa esordio per Ungaro a destra.

Ci prova Criaco a far gol nello stadio della sua città, ma il suo tentativo dal limite va fuori.

Al 22′ torna in cattedra Giuseppe Rizzo che, sullo stesso asse, manda in porta Insigne che non fallisce e porta la Reggina sul doppio vantaggio, firmando il suo quinto gol stagionale.

I lupi passano gran parte del tempo a fare il solletico a Kovacsik, mentre in campo emerge una certa differenza qualitativa tra le due formazioni. La novità è che, oltre alla buona prestazione, per gli amaranto c’è anche la certificazione del punteggio.

Nel finale della prima frazione,  Insigne, lanciato da Ungaro, potrebbe firmare il tris ma il suo sinistro a giro sfiora soltanto l’incrocio dei pali.

La reazione silana affiora nella primissima parte della ripresa, ma appare piuttosto timida. Servono pochi minuti ai padroni di casa per riprendere il possesso del campo e sfiorare ancora una volta il bersaglio. Prima con Dall’Oglio (tiro dalla distanza, di poco alto) e Camilleri (colpo di testa in occasione di un piazzato e palla vicino al palo).

La palla giusta per riaprire il match è per Alessandro che, però, da buona posizione calcia tra le braccia di Kovacsik.

Gli spazi si aprono e la Reggina deve rammaricarsi per l’incapacità di chiudere con anticipo la pratica Cosenza.

Il tris, però, arriva ed è sempre di uno strepitoso Insigne.  L’azione è avviata da Di Lorenzo, tra i migliori in campo, la sfera giunge all’attaccante napoletano che, da destra, si porta a spasso l’intera difesa  cosentina e supera il portiere Ravaglia in uscita.

E’ tripudio amaranto.

REGGINA-NAPOLI 3-0, IL TABELLINO

REGGINA (4-3-3): Kovacsik, Ungaro, Di Lorenzo, Camilleri, Karagounis;, Armellino, Rizzo, Dall’Oglio (87′ Salandria), ; Louzada (78′ Maita), Masini, Insigne (87′ Gjuci).A disp.: Leone, Maimone, Ammirati, Viola. All. Cozza
COSENZA (4-3-3): Ravaglia, Blondett, Tedeschi, Magli, Ciancio; Criaco (74′ Sassano), Corsi (77′ Arrigoni), Fornito; Alessandro, Mosciaro (74′ De Angelis) Calderini.

A disp.: Saracco, Zanini, Bertolucci,  Falbo.

All.Cappellacci

ARBITRO: Rapuano di Rimini

Marcatori: 3′, 22′ e 88′ Insigne.

AMMONITI: Di Lorenzo, Ungaro (R), Blondett, Fornito, Magli, De Angelis(C)

NOTE: Paganti 899, incasso biglietti 11000 euro. Abbonati 2228, quota abbonati 12394, 76. Spettatori totali: 3127. Incasso totale: 23417 euro

Recupero 3‘ pt; 4’ st