Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Cozza: ‘Tre partite in nove giorni. A venti anni chi non ci riesce cambi mestiere’

Cozza: ‘Tre partite in nove giorni. A venti anni chi non ci riesce cambi mestiere’

Il riferimento era ai tre uomini di centrocampo. Il reparto che oggi, per il tipo di gioco praticato dalla Reggina, ha il maggior dispendio di energie. Un gran lavoro quello svolto da Rizzo, Dall’Oglio e Armellino ed i cedimenti fisici quasi in ogni gara ancor prima che si concluda il match, ne sono la dimostrazione. Cozza ha certamente ragione nel momento in cui sostiene che la freschezza altetica deve essere favorita dalla giovane età, ma è altrettanto vero che la continua corsa nell’impostare e rincorsa nel contrapporsi all’avversario, non possono essere sottovalutati. Tre uomini in mezzo al campo che non sempre hanno il sostegno dei tre calciatori d’attacco. A vent’anni le fatiche dovrebbero sentirsi meno, verissimo, l’ideale però, sarebbe trovare il perfetto equilibrio tra i reparti e quindi una migliore distribuzione delle energie.