Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, se Insigne non segna…

Reggina, se Insigne non segna…

Tre gol in tre partite. A Roberto Insigne non si può certo imputare di aver dimostrato una scarsa vena realizzativa in questo brevissimo primo scorcio di stagione.

Nella Reggina, però, con l’eccezione del gol direttamente da calcio d’angolo di Dall’Oglio, fino al momento segna solo lui e non certo perchè la squadra non crea.

Contro la Casertana, ad esempio, il centravanti Masini ha avuto almeno due nitide palle gol, non riuscendo a trovare la via della rete sia per via dei buoni interventi del portiere Fumagalli, che per un pizzico di poca risolutezza davanti alla porta, forse figlia di una condizione non ancora al top.

Alessio Viola contro la Casertana avrebbe potuto allungare il gap tra le due squadre e magari evitare alla formazione amaranto la sofferenza finale, seppur essendo apparso fino ad ora l’unico giocatore che, a partita in corsa, è riuscito a cambiare ritmo alla squadra.

Di Michele, contro il Messina,  ha avuto due opportunità per far male: una punizione dal limite ed un colpo di testa in solitudine, dove si poteva fare meglio.

Lo stesso Insigne, contro i peloritani, ha fallito due palle gol che nelle prime due partite probabilmente avrebbe messo dentro.

Non è un caso che la prima partita con scarsa vena realizzativa del “fratello d’arte” sia coincisa con la prima sconfitta amaranto.

Servono i gol degli altri attaccanti e Cozza si augura che presto arriveranno.