Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina-Messina, la storia del derby: dagli anni ’40 al 1966 e Santonico

Reggina-Messina, la storia del derby: dagli anni ’40 al 1966 e Santonico

di Domenico Durante – Si ritorna a Reggio, ancora in aprile, il 19.4.1947 ed il Messina va al tappeto per 3  2 con Bercaric (massimo cannoniere all time amaranto con 75 gol) Pistorino e Cara I.

Per la Reggina panchina targata Rossetto. Nel campionato una presenza particolare: la Villese.

Si arriva al 4.4.1948 (data di nascita di chi scrive, alle 20,00 per non disturbare mio padre allo stadio).Per il Messina un capitombolo pesante, perde per 6  2 e tafferugli finali.

La Reggina vince ancora, 2  1, anche il 17.4.1949, in campionato i reggini sopravanzano i peloritani, con 42 punti contro 40.

Primo capitombolo casalingo il 21.5.1950, con un secco 0  3, in  un torneo che vede gli amaranto rifilare un pesante  10  0 al Benevento il 2.4.1950.

Il Messina sale in B e le due squadre si ritroveranno  solo il 27.3.66, 1 1 con rete di Santonico e con la squadra di Maestrelli  beffata sulla linea del traguardo per la promozione in A per un punto dal Mantova

Nel periodo in cui non si giocano derby per la Reggina  anche la IV serie dal 1952 al 1956 e due campionati di C a girone unico nazionale , 56.57 e 57.58 e la prima promozione in B 16.5.1965, dopo avere superato anche lo scoglio  della perdita della partita a tavolino a Crotone a sole 4 partite dalla conclusione del campionato.

Sulla panchina amaranto, nel torneo 50.51 Fulvio Bernardini