Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, paura e preoccupazione, ma la società smentisce e promette che si iscriverà

Reggina, paura e preoccupazione, ma la società smentisce e promette che si iscriverà

di Michele Favano – Pomeriggio frenetico, movimentato e di forte tensione quello di ieri. Un allarmismo creato dopo l’annuncio ufficiale da parte del Consiglio Direttivo della Lega Pro, riguardo la posizione della Reggina all’indomani della presentazione della domanda di ammissione al prossimo campionato. Società amaranto inserita nell’elenco di coloro che non hanno depositato la fidejussione bancaria a prima richiesta, come previsto dal Sistema Licenze Nazionali. La notizia ha fatto il giro della città in brevissimo tempo mettendo parecchia apprensione soprattutto tra i tifosi. Di fatto è successo semplicemente quello che ripetiamo da diversi giorni e cioè che in prima presentazione la Reggina sarebbe stata inadempiente. L’ufficialità è arrivata prima del pronunciamento della Covisoc atteso l’11 di luglio, ma questo non sposta di una virgola il percorso che la società amaranto aveva già in programma. E cioè ricorso entro il 15 di questo mese, per poi attendere l’ultima parola il 17 luglio per la sentenza finale della Covisoc che trasferirà le motivazioni al Consiglio Federale che si pronuncerà giorno 18 luglio. Il problema nuovo, ma non troppo, è l’ulteriore penalizzazione alla quale si incorrerà, corrispondente ad ogni inadempienza e da aggiungersi a quella probabilissima per il mancato pagamento degli stipendi nell’anno 2014. Intanto, dopo giorni di silenzio, la voce della società attraverso Strill sport, smentisce il quadro catastrofico apparso su vari siti e con rabbia e sicurezza dichiara che la Reggina si iscriverà al prossimo campionato.