Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / La sciarpa della Reggina al Maracanà. Da Parigi una storia di emigrati amaranto

La sciarpa della Reggina al Maracanà. Da Parigi una storia di emigrati amaranto

Una sciarpa della Reggina al Maracanà di Rio de Janeiro nel giorno di Francia-Ecuador. La foto sta facendo il giro del web ed è diventa virale.
9000 chilometri lontano dallo Stretto, un’enormità. Pensi a un qualche emigrato in Brasile, ma non capisci il nesso con la gara dei “bleus” Poi la verità: un gruppo di ragazzi francesi, di origini italiane, porta la propria passione per la Reggina ovunque e in ogni momento della propria vita.
In Brasile per i Mondiali  c’è Pascal Porpiglia (non esattamente un cognome parigino), fratello di Antonino e figlio di Mario. Sono loro due ad aver fondato, undici anni fa, una squad che gioca con la maglia della Reggina a Parigi. A Reggio hanno disputato un paio di amichevoli con la Primavera amaranto.
“La Reggina sarà sempre nei nostri cuori, anche in Serie C. La Reggina si ama come un figlio. Forza Reggina, siamo con te da Parigi”. Il loro messaggio che ci tengono a sottolineare.
E al Maracanà c’è “la sola e unica sciarpa della Reggina”, come dicono loro. Una testimonianza importante in un periodo difficile come quello che la società amaranto sta vivendo.

maracana_reggina_ok

 

asrc_reggina_squadra