Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Adejo: “Reggina meritavo più rispetto. I tifosi a vita nel mio cuore”

Adejo: “Reggina meritavo più rispetto. I tifosi a vita nel mio cuore”

di Michele Favano – Dopo sette anni vissuti tra settore giovanile e prima squadra, Daniel Adejo e la Reggina si separano, nonostante un contratto che legava il difensore alla società ancora per qualche anno. Un saluto amaro, la tristezza per come si è sviluppato e chiuso il campionato, la conclusione di un rapporto che immaginava decisamente diversa.
Daniel, partiamo dalla retrocessione, inaspettata, amara, una ferita che ha lasciato profonde tracce in società, stupore e delusione tra i tifosi.
“La retrocessione lascia un segno indelebile nella mia carriera. La stagione è stata brutta, da dimenticare, sotto tutti i punti di vista. Non abbiamo saputo gestire bene diverse situazioni.”
Ieri il termine ultimo per l’iscrizione, la Reggina ha presentato domanda, ma bisognerà attendere il parere della Covisoc per ottenerne l’ammissione. Voi calciatori quando avete intuito la gravità della situazione?
“Diciamo verso la fine della stagione, si era capito che la situazione non era ottimale, ma non così pesante. Nessuno si sarebbe mai aspettato un crollo di questo genere.”
Ci vuoi chiarire meglio il tuo finale di campionato?
“Nelle ultime giornate non sono stato impiegato. Dico la verità, mi aspettavo un po’ di rispetto in più per quanto fatto nei sette anni alla Reggina, sono uno di quelli cresciuto nel settore giovanile. L’estate scorsa ero stato messo fuori, ho fatto tanti sacrifici, poi ho deciso di firmare il rinnovo di contratto, ma non pensavo finisse così.”
Cosa intendeva dire il presidente Foti quando ha dichiarato che i primi a creare i problemi alla Reggina sono stati i ragazzi del S. Agata?
“Non ho capito bene cosa volesse dire. Io credo che in questi ultimi anni, i ragazzi del settore giovanile sono stati quelli che hanno portato introiti alla società, mi vengono in mente quelli più recenti, Nicholas Viola, Missiroli, Ceravolo. Per quello che mi riguarda avevo ancora un contratto, ma dopo il colloquio avuto con Foti, abbiamo deciso di separarci. Avrei preferito maggiore chiarezza all’inizio della scorsa stagione, è stato inutile firmare un biennale.”
Dove giocherà Daniel Adejo il prossimo anno?
“Non intendo dire nulla su questo. Quando troverò una squadra lo saprete. Non voglio aggiungere altro.”
Vuoi fare un saluto ai tifosi?
“I tifosi della Reggina rimarranno sempre nel mio cuore. Ho vissuto sette anni intensi, mettendoci in ogni occasione il massimo impegno e tutta la professionalità. Loro mi hanno sempre sostenuto e di questo li ringrazio, peccato che il mio ciclo con la maglia amaranto si sia concluso con questa amara retrocessione, avrei voluto un finale diverso. Un saluto affettuoso ed un abbraccio a tutti.”