Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Piove sul bagnato per la Reggina. Nuovo deferimento. Contributi INPS, IRPEF e stipendi nel mirino

Piove sul bagnato per la Reggina. Nuovo deferimento. Contributi INPS, IRPEF e stipendi nel mirino

Nuovo deferimento per la Reggina. Assieme al Siena, la società amaranto è stata deferita alla Commissione Disciplinare Nazionale per una segnalazione di inadempienze ravvisate dalla CO. VI. SOC..
Deferito anche il legale rappresentante Giuseppe Ranieri, amministratore unico nel Cda amaranto.

Il deferimento si riferisce alla mancata documentazione del pagamento dei contributi INPS sugli stipendi dei tesserati per le mensilità di gennaio e febbraio e delle ritenute IRPEF di novembre e dicembre 2013, nonchè di gennaio 2014 e febbraio 2014.

È questo il dato che preoccupa di più visto che indica la probabile non avvenuta ratifica dell’accordo con l’Agenzia delle Entrate. L’accordo, stando ad una conferenza stampa di poche settimane fa, ci sarebbe, ma i tempi per la firma, pur essendoci, stringono.

Si legge, inoltre, della mancata presentazione agli Organi Federali della documentazione relativa al pagamento delle mensilità di novembre, dicembre, gennaio e febbraio.

La società dovrà chiarire la situazione al più presto possibile, visto che sarà necessario mettersi in regola per riuscire ad iscriversi al campionato di Lega Pro.

Altrimenti, nella migliore delle ipotesi, si partirebbe con due punti di penalizzazione nel prossimo campionato.

 

Questo il testo integrale:

Il Procuratore Federale, a seguito di segnalazione della CO.VI.SO.C., ha deferito alla Commissione
Disciplinare Nazionale:
per la violazione dell’art. 85, lett. B), paragrafo VII), delle N.O.I.F., in relazione all’art. 10, comma 3, del
C.G.S.:
• Il Sig. RANIERI Giuseppe, legale rappresentante pro-tempore della Società Calcio Reggina Calcio
S.p.A.;
per non aver documentato agli Organi Federali competenti l’avvenuto pagamento dei contributi Inps relativi
agli emolumenti dovuti ai propri tesserati per le mensilità di gennaio e febbraio 2014, nonché l’avvenuto
pagamento delle ritenute Irpef relative agli emolumenti dovuti ai propri tesserati per le mensilità di
novembre e dicembre 2013 e di gennaio e febbraio 2014, nei termini stabiliti dalla normativa federale;
per la violazione dell’art. 4, comma 1, del C.G.S.:
• la Società REGGINA CALCIO S.p.A.;
a titolo di responsabilità diretta per le violazioni disciplinari ascritte al proprio legale rappresentante protempore.
**************
per la violazione dell’art. 85, lett. B), paragrafo VI), delle N.O.I.F., in relazione all’art. 10, comma 3, del
C.G.S.:
• Il Sig. RANIERI Giuseppe, legale rappresentante pro-tempore della Società Calcio Reggina Calcio
S.p.A.;
per non aver documentato agli Organi Federali competenti l’avvenuto pagamento degli emolumenti dovuti
ai propri tesserati per le mensilità di novembre e dicembre 2013 e di gennaio e febbraio 2014, nei termini
stabiliti dalla normativa federale;
per la violazione dell’art. 4, comma 1, del C.G.S.:
• la Società REGGINA CALCIO S.p.A.;
a titolo di responsabilità diretta ed oggettiva per le violazioni disciplinari ascritte al proprio legale
rappresentante pro-tempore.