Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Spezia-Reggina, le parole dei protagonisti. Foti: ”Pronto a ripartire nonostante le difficoltà, ma non sono indispensabile…”

Spezia-Reggina, le parole dei protagonisti. Foti: ”Pronto a ripartire nonostante le difficoltà, ma non sono indispensabile…”

LILLO FOTI (PATRON REGGINA)

“Abbiamo avuto un regalo e ne abbiamo fatti due.  Non dovevamo perdere, visto che abbiamo tirato di più in porta. Il secondo tempo ha visto il nostro portiere operoso.   Tutta una serie di episodi nell’arco dell’anno non sono stati episodi per noi. E’ inutile

stare qui a recriminare, bisogna chiudere questo campionato con dignità come abbiamo provato a fare e cercare di essere più attenti, facendo qualche errore di meno. Il futuro? Sono stato chiaro sulle difficoltà, tutti devono comprendere e bisogna cercare con la partecipazione di tutti di tornare ad essere la Reggina che siamo stati per vent’anni.  Sono in prima fila per provare a ripartire, non penso di essere indispensabile ma offrirò il massimo impegno. Ho sempre detto di non essere indispensabile, nonostante qualcuno dica che io pensi il contrario. Non mi piacciono le chiacchiere, mi piacciono i fatti concreti”.

MANUEL FISCHNALLER (ATTACCANTE REGGINA)

“Abbiamo fatto un’ottima gara. SI è sofferto, si è creato tanto e peccato per aver perso. E’ stata un’annata storta. Ci è mancata, cattiveria, attenzione. Sono in comproprietà con l’Alto Adige e veniamo cosa viene fuori. A fine stagione vedremo.

FRANCO GAGLIARDI (ALLENATORE REGGINA)

“Prima prendevamo il gol a dodici-tredici minuti dalla fine ,oggi è arrivato al novantesimo. Speravamo di allungare il nostro campionato.  Non siamo mai stati messi sotto da nessuno, ci è sempre mancato qualcosa che forse non troveremo  in questo campionato. Foti? Spero possa continuare a far bene indipendente dalla retrocessione che si profila, non so quali possano essere le sue strategie, ma so che la Reggina gli sta molto a cuore. Ritengo che la società opererà bene. Il mio futuro ? Ho sempre voglia di lavorare, in questo momento pensiamo a questa retrocessione”.

DEVIS MANGIA (ALLENATORE SPEZIA)

“Mi dispiace per una piazza come Reggio che si vada verso una retrocessione. In casa facciam fatica, se veniamo aspettati per caratteristica non riusciamo a trovare spazi e ad essere pericolosi. E’ un problema che ci portiamo dietro da un po’. Ci manca un po’ il giocatore che ci crea la superiorità numerica”.

Fonte: Radio Touring 104